mercoled√¨, 13 novembre 2019

News

Business & People

Cybercrime, in forte crescita gli attacchi phishing in Italia

13/09/2019

MILANO - Tanto nel mondo quanto in Italia, gli attacchi del cybercrime di tipo phishing sono in aumento e, secondo il parere di esperrti di cyber security, il fenomeno è da attribuire a due fattori: la disponibilità di liste infinite di email, in vendita per poco denaro sul dark web o sui forum degli hacker e la disattenzione costante degli utenti quando ricevono un messaggio o navigano su Internet.

Per comprendere come questo tipo di attacco avvenga, occorre ricordare che il phishing è una truffa veicolata tramite Internet. La vittima viene ingannata al fine di recuperare informazioni sensibili, quali username, password o dati bancari.

Il criminale informatico in genere invia false comunicazioni al soggetto-vittima, fingendo di essere un Ente o un’azienda note, cone le quali l'utente ha comunicazioni e relazioni, servendosi di scuse plausibili per ottenere i dati personali della vittima.

Come difendersi, alcuni suggerimenti

Occorre in primo luogo mantenere il proprio browser sempre aggiornato, installando le ultime versioni e inserendo dei filtri anti-spam, o degli appositi plug-in;

Una società o un ente scriveranno sempre dal proprio dominio e occorre verificare che corrisponda a quello ufficiale. Tale verifica, pur non garantendo l'assoluta certezza di autenticità, rappresenta un primo, necessario controllo;

Attenzione a cliccare sui link nelle e-mail. E' una buona consuetudine non cliccare mai sui link contenuti nella comunicazione ma digitare direttamente nel browser l’indirizzo del sito ufficiale del mittente della comunicazione e verificare sul sito il contenuto descritto nella comunicazione dell’e-mail;

Servirsi di più indirizzi e-mail. Quando ci si iscrive a servizi, o siti web, di dubbia affidabilità, è preferibile utilizzare e-mail secondarie. In questo modo si evita di contaminare la propria casella e-mail principale;

Se si riceve una e-mail poco chiara e non si è in grado di comprendere se si sia dinanzi a una frode o meno, è bene contattare il servizio clienti dell’azienda a cui la mail si riferisce.

Aiutare altri utenti a non cadere nella stessa truffa, segnalando un sito di phishing.

    

(Fonte: key4Biz)



Tutte le news

Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2019

Sicurezza 2019 - Fiera Milano

Ethos Academy
Pad 7 - Stand S01 - T02

  • Videosorveglianza e Privacy
    13/14 novembre
  • Norme CEI Antintrusione
    13 novembre
  • Norme CEI Valutazione del rischio
    13 - 14 novembre
  • Responsabilità civili e penali
    13 - 14 novembre
  • Norme CEI Videocontrollo
    14 novembre
  • Codice di prevenzione incendi
    15 novembre

Privacy Channel

Ethos Academy
Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza

  • Bologna
    20-21 febbraio 2020

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative