venerdì, 17 agosto 2018

News

Eventi

ASIS Europe 2018 e i rischi di sicurezza Cyber e Fisica

26/01/2018

BRUXELLES (BE) – ASIS Europe 2018 si terrà dal 18 al 20 aprile a Rotterdam, in Olanda. Focalizzato sulla sicurezza di aziende ed enti nell’era dell’IoT, l’evento metterà in evidenza come l’approccio Enterprise Security Risk Management (ESRM) possa tutelare qualunque organizzazione sotto il profilo fisico, digitale e della protezione delle risorse umane.

Il format dell’evento "From Risk to Resilience", lanciato durante l’edizione di Milano nel marzo del 2017, si ripeterà, con il suo mix di conferenze, formazione, tecnologie, soluzioni, esposizione, career center, e occasioni di networking esclusive. Alla conferenza, intitolata “Blurred Boundaries— Clear Risks” (Confini incerti, rischi chiari), si parlerà delle minacce connesse ai Big Data e AI (artificial intelligence), con una panoramica sui case study e l’analisi di numerosi temi riguardanti la gestione della sicurezza. Come commenta Eduard Emde, CPP, che presiederà la conferenza: “A prescindere dai confini in dissolvenza, gli aspetti di security e i rischi sono sempre più complessi, diffusi e imprevedibili. L’evento è progettato per aiutare i professionisti a capire come si possano valutare i rischi e agire efficacemente, non per slogan o dal punto di vista legale, ma supportando realmente coloro che sono a rischio e gli utenti a prendere decisioni informate”.

Fra i temi della conferenza, segnaliamo prima di tutto il discorso inaugurale su Big Data, automazione e artificial intelligence, che si pone l’obiettivo di stabilire i parametri all’interno dei quali i professionisti e i leader della security devono operare. “How Digital Asset Valuation Impacts Risk Assessments” è il tema affrontato da Carl Erickson, CPP, CISO, Philips Lighting, e Gal Messinger, Head of Global Security, Philips Lighting. Del Regolamento Europeo sulla Privacy (GDPR) ormai alle porte e dell’impatto sull’Enterprise Security si occuperanno Axel Petri, vice presidente senior all’interno della governance per la sicurezza del gruppo Deutsche Telekom, e Christoph Rojahn, direttore dei servizi forensic presso PricewaterhouseCoopers. E ancora, si parlerà di terrorismo jihadista in Europa, di come usare Cloud, Big Data e Machine Learning, della sicurezza degli spazi pubblici di fronte alla violenza estremista e di Business Resilience. I leader della sicurezza di oggi e di domani potranno creare il loro percorso di apprendimento scegliendo dal programma, creato appositamente per i professionisti che devono avere una comprensione ampia delle minacce sia fisiche sia cyber.


maggiori informazioni su:
www.asiseurope.org



pagina precedente