martedì, 23 luglio 2024

News

Business & People

Genetec: videosorveglianza, quando scegliere un sistema NVR oppure VMS per monitorare e gestire le riprese

07/05/2024

Genetec illustra le principali caratteristiche di un sistema NVR e di un Video Management System (VMS) per comprendere quale sia la soluzione più adatta alle proprie esigenze in tema di videosorveglianza.

Un NVR (Network Video Recorder) è un dispositivo progettato per registrare e archiviare video di un sistema di videosorveglianza semplice con poche telecamere collegate in rete (tra 8 e 32). Per visualizzare le telecamere o recuperare le registrazioni video viene utilizzata una semplice applicazione basata sul Web. Un tipico NVR offre funzionalità di base di visualizzazione, ricerca ed esportazione.

Un NVR è adatto per sistemi di videosorveglianza di piccole e medie dimensioni ed è facile da configurare perché generalmente non è necessario installare o mantenere alcun software. Gli utenti possono semplicemente attivare l'NVR, collegarlo a una rete e configurare le proprie telecamere tramite un'app basata sul web. La semplicità di un sistema di sicurezza NVR aiuta a contenere i costi.

Un NVR ha funzionalità limitate e non consente l'accesso alle analisi dei video. Inoltre, se gli NVR sono proprietari, la scelta delle telecamere rimane legata a determinati fornitori senza la possibilità di integrare altri tipi di dispositivi o sistemi di sicurezza fisica, come il controllo degli accessi.  

I VMS, caratteristiche e funzioni

Un VMS (Video Management System) è un'applicazione software che consente di monitorare e gestire numerose videocamere IP da qualsiasi luogo. È ospitato su un server connesso alla rete oppure può funzionare come servizio cloud-based. 

Questo software permette di monitorare i video in tempo reale e di accedere alle riprese, sia che si tratti di un'infrastruttura server on-premise sia in cloud. Un VMS che offre molte più funzionalità rispetto a un NVR. Per esempio:

• Ricezione di notifiche in tempo reale quando una telecamera non è in linea o viene rilevato un movimento in un'area specifica;

• Visualizzazione delle posizioni delle telecamere o degli allarmi su una mappa delle strutture oppure passare da una telecamera all'altra per tenere traccia di movimenti sospetti;

• Utilizzare le funzionalità di cybersecurity e privacy built-in per proteggere i video e i dati;

• Integrare altri sistemi aziendali o di sicurezza fisica per migliorare la risposta.

In sostanza, le funzionalità avanzate di un VMS aiutano a semplificare le attività di gestione dei video.

I VMS sono stati progettati per essere scalabili. Possono supportare centinaia o migliaia di telecamere. Inoltre, è possibile connettere più sistemi VMS in luoghi diversi, in un centro operativo di sicurezza (SOC) per facilitare la gestione video centralizzata. Grazie all'architettura aperta, i sistemi VMS consentono di unificare facilmente il software video con altri sistemi di sicurezza fisica, come il controllo accessi e le soluzioni di antintrusione, oltre che di collegare le telecamere a vari sensori. Alcune soluzioni VMS sono dotate di application programming interface (API), che permettono di personalizzare e adattare la soluzione alle esigenze specifiche del proprio ambiente. 

Un VMS si caratterizza per flessibilità e scalabilità e per un budget più elevato, infatti, bisogna considerare i costi delle licenze e della manutenzione, mentre lato server ci sono le spese di acquisto e gestione. Le soluzioni VMS hanno un'installazione più complessa che richiede in genere il supporto di un system integrator.  

Per quanto riguarda gli aspetti di cybersecurity e normative sulla privacy, la soluzione VMS è sicuramente migliore in quanto offre più livelli di difesa e una serie di strumenti built-in (tra i quali crittografia, autenticazione a più fattori, autorizzazione e monitoraggio in tempo reale dello stato del sistema) per proteggere i video ed evitare che i dati cadano nelle mani sbagliate.  

I principali elementi da analizzare per arrivare alla miglior decisione tra i due sistemi sono: dimensioni dell'installazione, modalità di utilizzo del sistema video - in tempo reale oppure solo in seguito agli incidenti - esigenze di conservazione dei video, unificazione e integrazione, cybersecurity, crescita e scalabilità.

Soluzioni "all-in-one"

In alternativa a un NVR o un VMS, esiste anche l'opzione di un dispositivo di sicurezza "all-in-one" e "plug-and-play". Genetec Streamvault, ad esempio, è una soluzione appositamente creata che viene precaricata con il software Genetec Security Center, sebbene non sia un NVR, consente di avviare rapidamente l'implementazione di un sistema di videosorveglianza e di accedere a tutte le più recenti funzionalità di gestione video. Questa soluzione Genetec offre il meglio di un VMS e di un NVR, in unico sistema economicamente vantaggioso, facile da installare e, allo stesso tempo, estremamente scalabile e che consente di impiegare un elevato numero di telecamere e garantire la massima resilienza informatica.


maggiori informazioni su:
www.genetec.com



Tutte le news