lunedì, 30 novembre 2020

W la Privacy

W la Privacy

Professionisti della privacy in cerca di tutele, esauriti i posti per il corso di "autodifesa per DPO"

10/11/2020

ROMA - Dopo due anni di esperienza del Gdpr, molti Data Protection Officer si rendono conto che si tratta di un ruolo pieno di insidie e trabocchetti. Per questa ragione Federprivacy ha organizzato un nuovo corso per aiutarli ad affrontare tutte le criticità tipiche di questo delicato ruolo.

Che a un DPO occorrano strumenti e accorgimenti pratici per minimizzare responsabilità e rischi, lo hanno ben compreso oltre sessanta addetti ai lavori che svolgono questa funzione in varie realtà italiane, e che si sono iscritti alle due edizioni del corso di formazione online di "autodifesa per Data Protection Officer” organizzate da Federprivacy. Dopo la prima, che si è già svolta, la prossima è in programma il 10 dicembre 2020.

Durante la giornata di training operativo, l’Avv. Antonio Ciccia Messina ha spiegato quanto occorre sapere per la tutela del ruolo chiave della protezione dei dati, e come il DPO può affrontare diverse situazioni critiche che gli si presentano nel quotidiano e le tutele da porre in essere, compresa la gestione dei conflitti di interesse, i rapporti con l’autorità Garante per la privacy, e anche le condotte da tenere in caso di contenzioso con il titolare del trattamento.

Dato l'interesse riscontrato, Federprivacy aveva programmato una replica del corso a dicembre, ma anche i posti disponibili per questa seconda classe erano andati subito esauriti, motivo per cui sarà sicuramente rimesso in agenda nella prima parte del 2021.

Coloro che desiderano partecipare a una successiva edizione del corso "autodifesa per Data Protection Officer”, possono già manifestare il loro interesse scrivendo una email a formazione@federprivacy.org per essere inseriti in lista d'attesa ed avere così certezza di essere inclusi nella prossima classe.

 

 

 


maggiori informazioni su:
www.fedeprivacy.org



Tutte le news