venerdì, 30 settembre 2022

Notizie

Antonio Ciccia Messina


W la Privacy   13/09/2022

Committenti e imprese: per gli aspetti privacy non vale lo scaricabarile

Il GDPR mette le imprese con le spalle al muro: il fornitore non può difendersi dicendo di essersi limitato a eseguire le istruzioni del committente; il committente non può salvarsi dicendo di essersi affidato a un fornitore esperto....

Committenti e imprese: per gli aspetti privacy non vale lo scaricabarile

W la Privacy   29/07/2022

Nuovo articolo 135-octies del Codice del consumo: monetizzazione dei dati personali in vista

Con il nuovo articolo 135-octies del Codice del consumo, inserito dal d.lgs. 173/2021, che permette di pagare con dati i servizi e contenuti digitali, si è fatto un significativo passo in avanti per la costruzione di un mercato incentrato sul...

Nuovo articolo 135-octies del Codice del consumo: monetizzazione dei dati personali in vista

W la Privacy   21/07/2022

Il diritto di accesso alla registrazione video di un esame, qualche chiarimento

L'accesso alle riprese video è possibile in versione integrale e in chiaro, anche se sono ripresi terzi. Il Garante privacy della Finlandia (decisione del 5/5/2022 resa nel caso n. 1788/152/22) ha ordinato a una università di consegnare...

Il diritto di accesso alla registrazione video di un esame, qualche chiarimento

W la Privacy   08/07/2022

Tecniche di realtà virtuale, occorre cautela sul trattamento dei dati personali

Dalla riabilitazione in ambito giudiziario agli interventi chirurgici: la realtà virtuale trova sempre più applicazioni concrete. Sta rivoluzionando l'intera filiera produttiva e commerciale e anche quella della erogazione di servizi...

Tecniche di realtà virtuale, occorre cautela sul trattamento dei dati personali

W la Privacy   23/06/2022

Nuova edizione del massimario ‘Risposte Privacy’

In arrivo l’edizione 2022 del massimario “Risposte Privacy” a cura di Antonio Ciccia Messina con la prefazione di Baldo Meo, Direttore del servizio relazioni esterne e media del Garante per la protezione dei dati personali. La presentazione...

Nuova edizione del massimario ‘Risposte Privacy’

W la Privacy   17/12/2021

Se i Data Protection Officer invocano la legittima autodifesa

I Dpo invocano la legittima autodifesa. Sì, proprio così, i Dpo hanno bisogno di autodifendersi per riscoprire il loro posto nel grande quadro della privacy.  Autodifendersi significa riscoprire le proprie identità, fare...

Se i Data Protection Officer invocano la legittima autodifesa

W la Privacy   25/11/2021

Pubblicato Il "Manuale di autodifesa per DPO"

Quello del Data Protection Officer è un ruolo impegnativo, non privo di insidie. Per questa ragione, i DPO hanno esigenza di strumenti e accorgimenti pratici per minimizzare responsabilità e rischi: dalle clausole specifiche nei contratti...

Pubblicato Il

W la Privacy   29/07/2021

Risarcimento danni per violazione privacy, una sentenza del tribunale di Vienna

ROMA - Associazioni in prima linea per la tutela della privacy: possono agire in giudizio anche senza la delega dei singoli e ottenere provvedimenti a favore della generalità degli interessati. Non solo: possono agire anche se manca l'armonizzazione...

Risarcimento danni per violazione privacy, una sentenza del tribunale di Vienna

Eventi   02/07/2021

DPO, due corsi di formazione con i voucher del FAPEP

MILANO - Prima della pausa estiva, sono in programma due interessanti eventi formativi di una giornata ciascuno, rivolti ai DPO: il "Corso di autodifesa per Data Protection Officer" che si svolgerà il 5 luglio 2021 con la docenza dell’Avv....

DPO, due corsi di formazione con i voucher del FAPEP

W la Privacy   03/06/2021

Garante Privacy, le linee di indirizzo sul Responsabile della Protezione dei dati nella p.a

ROMA - Nella pubblica amministrazione, stop alla incetta di nomine di Dpo (Responsabile della protezione dei dati); freno alla nomina in questo ruolo di fornitori esterni di information technology (It) e di avvocati che difendono l'ente; illegittimo...

Garante Privacy, le linee di indirizzo sul Responsabile della Protezione dei dati nella p.a

W la Privacy   01/04/2021

Chat e messaggistica in ambito di lavoro: il decalogo per la conformità al Gdpr

MILANO - L’apparente facilità, ormai improprio sinonimo di velocità, di utilizzo degli apparecchi e dei servizi elettronici è un insidioso trabocchetto. Ci vuole un consapevole controllo dei mezzi e non un acritico e ingenuo...

Chat e messaggistica in ambito di lavoro: il decalogo per la conformità al Gdpr

W la Privacy   04/02/2021

L’unica strada per la tutela effettiva della privacy è quella dell’etica

ROMA - In venticinque anni la privacy ha fatto un passo intero indietro e uno mezzo avanti. Il livello di chiarezza e di adeguatezza delle norme è insufficiente. La difficoltà delle imprese ad adeguarsi è la conseguenza diretta...

L’unica strada per la tutela effettiva della privacy è quella dell’etica

W la Privacy   01/02/2021

Con il Gdpr a rischio il diritto di difesa

ROMA - Da zero a 20 milioni di euro e oltre, senza una graduazione predefinita: la forbice delle sanzioni per violazioni della privacy, prevista dal Regolamento Ue sulla protezione dei dati n. 2016/679 (Gdpr), azzera le garanzie e mette in serio pericolo...

Con il Gdpr a rischio il diritto di difesa

W la Privacy   18/01/2021

Covid-19, privacy soft fino a luglio

ROMA - A causa del protrarsi dell'emergenza sanitaria determinata dal Covid-19, prosegue  la privacy in versione light. L'articolo 19 del decreto legge 183/2020 (Milleproroghe) rinvia al 31 luglio 2021 il termine che legittima lo scambio dei dati...

Covid-19, privacy soft fino a luglio

W la Privacy   13/01/2021

Vaccinazioni Covid-19, non c’è un’illegittima schedatura di massa con le modifiche al fascicolo sanitario elettronico

MILANO - Non occorre il consenso dell’interessato per alimentare il Fascicolo Sanitario elettronico, conseguentemente non può essere revocato un consenso, che a priori non è richiesto per il caricamento delle informazioni. Il consenso...

Vaccinazioni Covid-19, non c’è un’illegittima schedatura di massa con le modifiche al fascicolo sanitario elettronico