sabato, 25 maggio 2019

Solutions Gallery

Solution

VMS per rivitalizzare shopping e retail business

31/12/2018

Lo shopping online sta mettendo a dura prova il retail tradizionale. Ammanchi e perdite per furti e infedeltà dei dipendenti e violenze contro il personale sono in allarmante aumento. Il tutto mentre l’esperienza d’acquisto deve stare sempre al centro delle politiche del retail. Soccorre però la tecnologia: un VMS performante apre innumerevoli possibilità, che vanno ben oltre la sorveglianza stessa. Permette infatti di lavorare con video live e registrati e con dati associati come il passaggio, il movimento e il comportamento dei compratori, inoltre, offre benchmark di prestazioni, valutazioni sull’attrattività di un articolo e molte altre informazioni per efficientare il business ed aumentare le vendite.

LA SOLUZIONE

Con lo stesso VMS si possono identificare veicoli, malintenzionati, prodotti presi maggiormente di mira e profilare il rischio nel corso dell’anno, mese o giorno, ottenendo una piena comprensione dei momenti a maggiore probabilità di furto. Il VMS può fornire agli addetti alla sicurezza, che lavorano “in incognito” nel negozio, avvisi in tempo reale su comportamenti sospetti (es. soste più a lungo del normale). Ovviamente, proflare i comportamenti aiuta a vendere e riduce il rischio di perdite dovute a furti. L’utilizzo del VMS permette ai retailer di monitorare tutti i negozi da un unico luogo, di condividere informazioni critiche con i colleghi che operano anche da remoto e di gestire efficacemente le emergenze. Inoltre l’uso del VMS consente di abbattere i costi, riducendo il bisogno di personale locale addetto a sicurezza, manutenzione e compiti operativi. Utilizzando strumenti come il riconoscimento facciale e la lettura targhe, è anche possibile mostrare pubblicità elettroniche personalizzate in punti strategici. Ogni elemento del negozio può essere quindi analizzato, esaminato e riconfigurato per offrire ai clienti la migliore esperienza, aumentando le vendite. Tuttavia l’analista IHS Markit parla di 245 milioni di telecamere di videosorveglianza attive nel mondo, e la stima è in ribasso perché non contempla ad esempio gli smartphone, che a loro volta catturano immagini. Il conseguente aumento di flussi video pone i sistemi VMS sotto una forte pressione sotto il profilo dell’elaborazione delle informazioni. Senza l’uso di un acceleratore hardware (che permette di scaricare la CPU da tutte le attività che altrimenti occuperebbero buona parte delle risorse computazionali), per aumentare la capacità di un sistema di elaborare informazioni, occorrono server più potenti, con aggravio di costi e di complessità per il sistema (che a sua volta aggiunge costi amministrativi ed eleva i consumi).

I BENEFICI

Milestone Systems risolve il problema utilizzando unità di elaborazioni grafiche (GPU) per distribuire i requisiti computazionali necessari a elaborare e presentare i dati in modo efficace. Il risultato è che negli impianti VMS Milestone si può usare meno hardware, fino al 50% e anche oltre. Con tante telecamere e altri sensori connessi nell’Internet of Things, l’aggregazione dei sensori rende oggi possibile l’utilizzo dei dati provenienti da numerosi dispositivi per creare un dataset unico. Inoltre, la visione aumentata utilizza l’intelligenza artificiale (AI) per segnalare alcuni comportamenti analizzando il video e i dati multimediali, ricercare contenuti, taggare oggetti ed estrarre informazioni.


maggiori informazioni su:
www.milestonesys.com/it



pagina precedente

È un progetto
Ethos Media Group

Sezione dedicata alla valorizzazione delle soluzioni di sicurezza per mercati verticali

Obiettivi

La crescita e l'innovazione tecnologica, accelerata dalla tecnologia IP sta portando il comparto della sicurezza verso la crescita e la consapevolezza che il futuro sono le soluzioni e l'integrazione.

Per questo, quando una soluzione/applicazione è significativa e rappresenta un'eccellenza è giusto lasciarne traccia.

Solutions Gallery vuole quindi raccogliere le soluzioni/applicazioni più significative, create per i mercati verticali, i case history, le idee, che hanno portato alla scelta installativa.

Si parte dallo stato dell'arte e la sfida tecnologica per identificare quale siano le esigenze del committente.
Si passa alla tecnologia messa in campo, quindi viene descritta la soluzione adottata, per poi passare al vantaggio per la committenza.
Il tutto raccontato in modo semplice e pratico, descrivendo la location, la tipologia dell'installazione, i tratti salienti del sistema, le funzionalità principali, il tutto esprimendo le potenzialità dell'applicazione e il vantaggio che ne deriva.