lunedì, 10 agosto 2020

W la Privacy

W la Privacy

Sito INPS: gravissimo Data breach a causa di un attacco hacker

03/04/2020

ROMA - L’INPS è stato costretto a mettere “in manutenzione” il sito. Con queste parole, l'avviso ufficiale comunica che il “il sito è temporaneamente non disponibile”. 

La ragione di questa momentanea indisponibilità, che ha riguardato la parte relativa al drecreto "Cura Italia", è stata spiegata dallo stesso presidente Pasquale Tridico: “È stato sospeso per violenti attacchi hacker”. Il sito è stato riaperto con orari diversi per chiedere le prestazioni per patronati e consulenti e per i cittadini (dalle 8.00 alle 16:00 per patronati; dalle ore 16.00 per i cittadini).

Un fatto di estrema gravità

Il disguido sul sito dell’Inps con lo scambio di identità tra gli utenti “è una cosa gravissima che non deve succedere” e “sarà oggetto di verifica”, ha osservato la vicepresidente dell’Inps Maria Luisa Gnecchi. Il problema, che è durato cinque minuti, non comporterà però per nessuno la perdita del sussidio, che sarà rifinanziato con nuove risorse.

Il Garante privacy ha espresso la sua preoccupazione, definendo gravissimo il data breach, ed esprimendo l'auspicio che, con assoluta urgenza, siano messi in sicurezza i dati.

”Siamo molto preoccupati per questo gravissimo data breach. Abbiamo immediatamente preso contatto con l’Inps e avvieremo i primi accertamenti per verificare se possa essersi trattato di un problema legato alla progettazione del sistema o se si tratti invece di una problematica di portata più ampia. Intanto è di assoluta urgenza che l’Inps chiuda la falla e metta in sicurezza i dati”. 

Antonello Soro ha quindi sottolineato come quella della mancanza di sicurezza delle banche dati e dei siti delle amministrazioni pubbliche sia "una questione che si ripropone costantemente, segno di una ancora insufficiente cultura della protezione dati nel nostro Paese”.

 

 



Tutte le news

Calendario Corsi 2020

INTERACTIVE LIVE STREAMING
23-24-25 settembre 2020

Formazione privacy

  • Videosorveglianza e privacy: tecnologie, GDPR, videosorveglianza, cosa cambia?
    Validato da TÜV Italia
  • 10 domande sulla Privacy
    Validato da TÜV Italia

Formazione Norme CEI

  • Norma CEI 64-8: Criteri di prestazione dell'impianto elettrico
    Validato da TÜV Italia
  • Realizzi un impianto antintrusione secondo la norma?
    Validato da TÜV Italia
  • Norme CEI: Analisi e valutazione del rischio
    Validato da TÜV Italia

Formazione Antincendio

  • Il nuovo Codice di Prevenzione incendio

Formazione Responsabilità

  • Obblighi e responsabilità per gli operatori della videosorveglianza
    Validato da TÜV Italia

Formazione Commerciale

  • Vendere Sicurezza - Prima e dopo il Covid: come è cambiata la vendita

Formazione Manageriale

  • Welfare aziendale: come costruire un piano di successo

Videsorveglianza Urbana integrata

  • Per Operatori della Pubblica Amministrazione
    23 settembre, 9:00-12:30

Privacy Channel

Ethos Academy

  • Nuova data Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza
    Bologna, 29-30 Ottobre

Tecniche di vendita

Vitekna

  • Vendere sicurezza 2.0: dopo il Covid-19 come cambia la vendita
    Cercola (NA), 3-10-17 ottobre

Vigilo4You - Vigilanza Group

  • Vendere sicurezza oggi
    Brescia, data in definizione

Pillole formative

DST
Norme CEI sistemi videosorveglianza

  • Cologno Monzese (MI)
    data in definizione

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »