mercoledì, 16 gennaio 2019

News

Eventi

Riconoscimento facciale: vizi e virtù di un mercato prossimo al boom

11/12/2018

LONDRA (UK) – In circolazione da molto più tempo di quanto si possa pensare, le tecnologie per il riconoscimento facciale sono arrivate oggi a un punto di svolta: per questi sistemi, sempre più affidabili, ma anche decisamente più economici, si prevede un vero e proprio boom, che porterà il mercato a quadruplicare il proprio valore fino a raggiungere gli 11,7 miliardi di dollari entro il 2026. Un bel salto in avanti, se si considera che nel 2017 il valore del mercato ai aggirava intorno ai 4 miliardi di dollari.

È quanto riferisce Adam Bannister, editor di IFSEC Global. Secondo l’analista, sono molti gli investitori che stanno cercando di accaparrarsi una fetta di questo fiorente mercato. In Cina, si legge nel suo commento, si fa ampio ricorso a queste tecnologie, cosa che, in un paese a basso tasso di democrazia, desta preoccupazioni sulle possibili derive verso uno stato di sorveglianza di reminiscenza orwelliana. Anche nei paesi occidentali a forte tradizione democratica però serpeggiano timori per l’uso improprio dei sistemi di riconoscimento facciale. Positive rassicurazioni vengono da alcuni pionieri del settore, che sottolineano come lo sviluppo tecnologico di questi sistemi sia guidato dal desiderio di proteggere il pubblico e come, fornendo un'adeguata protezione della privacy, la tecnologia possa concentrarsi sul riconoscimento di presunti criminali, ignorando i cittadini comuni. È indubbio inoltre che la sicurezza ne esca rafforzata e che le stesse procedure di controllo, come per esempio quelle adottate negli aeroporti, siano rese più rapide ed efficienti, a vantaggio anche dei cittadini.

Ma resta comunque il rischio, evidenzia Bannister, che nella “corsa all’oro” si dia spazio a soluzioni più economiche che trascurano la privacy dei cittadini e con protezioni di sicurezza informatica al di sotto degli standard. Senza considerare il fatto che il riconoscimento facciale è già utilizzato in molti contesti differenti – i servizi bancari, per esempio, o il retail – con ambiti di applicazione e funzioni che vanno molto oltre la security.

 

 

      


maggiori informazioni su:
https://www.ifsecglobal.com/



pagina precedente