venerdì, 18 settembre 2020

Prodotti e tecnologie

Component Case

Sistema di videosorveglianza della Prefettura di Sao Paulo

12/09/2017

Con i suoi 12.000.000 di abitanti ed un rating di criminalità pari a 11,8 omicidi all’anno ogni 100.000 abitanti (all’incirca cento al mese), Sao Paulo, Capitale dello Stato di Sao Paulo e Capitale Economica del Brasile, risponde con un sistema di videosorveglianza all’impellente necessità di garantire sicurezza a tutela dei propri cittadini e dei numerosi visitatori, sia con finalità turistiche, sia con finalità lavorative ed economiche.

PROGETTO PILOTA

Il progetto pilota lanciato dalla società Tecvoz, che ha preso piede nella città di Sao Paulo per poi espandersi ad altre Prefetture sul territorio brasiliano, ha visto il coinvolgimento di Beta Cavi do Brasil come partner tecnologico per l’infrastruttura. La scelta non è stata casuale in quanto, nonostante Beta Cavi do Brasil sia neonata sul territorio brasiliano con poco più di tre anni di attività, rappresenta ad oggi il punto di riferimento più qualificato di tutto il comparto sicurezza in Brasile in termini di cablaggio e soluzioni innovative. Il progetto, denominato Tecvoz Nuvem, prevede l’installazione di camere IP, sia esse private che pubbliche, accessibili da tutta l’utenza previo il pagamento di una quota mensile. Per capire al meglio le motivazioni che spingono un privato a sottoscrivere un abbonamento, ad esempio per avere accesso alle telecamere della via in cui abita o dove si sta recando, è opportuno prima tenere in considerazione la quantità e l’efferatezza delle azioni criminali che si consumano sul territorio quotidianamente. Per dare un’idea più tangibile e per capire quanto questa condizione di vita sia invasiva, prendiamo ad esempio un condominio tipo, abitato da poco meno di 300 famiglie. La sua dotazione è all’incirca di 160 telecamere per riprese interne ed esterne, oltre ad un portierato attivo 24 ore su 24 e alla protezione elettrizzata sul perimetro dell’edificio. Tecvoz Nuvem registra costantemente le riprese video allocandole su di un Cloud al fine di prevenire la rimozione della memoria fisica da parte di malintenzionati.

L’IMPORTANZA DEL CAVO

Spesso visto come un completamento secondario dell’impianto di videosorveglianza a cui non viene riconosciuta la corretta importanza, il cavo rappresenta invece la linea di interconnessione di tutte le apparecchiature sulla quale transitano informazioni e segnali video. Immagini sfuocate, perdita di dettagli, ombre sui bordi e presenza di disturbi sono solo alcuni dei fenomeni che possono essere direttamente correlati alla tipologia del cavo impiegato, e che invece molto spesso sono essere attribuiti esclusivamente alla qualità dei dispositivi installati. Risulta quindi essenziale operare delle scelte oculate dando la giusta importanza all’elemento di connessione del sistema.

La soluzione Beta Cavi in risposta alle esigenze progettuali del committente brasiliano è stata la seguente:

• Cavo U/UTP Cat 6 SL per il collegamento di apparati a distanza ≤ 100 metri

• Cavo HDIP per il collegamento di apparati a distanza ≤ 200 metri

• Cavo EoC per il collegamento di apparati a distanza ≤ 500 metri

L’infrastruttura è in grado di supportare collegamenti punto a punto con o senza POE, inoltre le distanze raggiunte non prevedono ulteriore impiego di apparati posti a metà della linea. Questo per evitare quanto più possibile l’impiego di switch e ridurre al minimo la manutenzione del sistema, elevandone l’affidabilità.

IN BREVE

Nome progetto: Tecvoz Nuvem http://www.tecvoznuvem.com.br/

Obbiettivo: Realizzazione di un sistema con standard di affidabilità molto elevato e ridotta manutenzione

Requisiti: Certificazione della rete non richiesta: per necessità progettuali si privilegiano le performance e la flessibilità

Il cavo: Cavo U/UTP Cat 6 SL per il collegamento di apparati a distanza ≤ 100 metri; Cavo HDIP per il collegamento di apparati a distanza ≤ 200 metri; Cavo EoC per il collegamento di apparati a distanza ≤ 500 metri.

I benefici: l’infrastruttura supporta collegamenti punto a punto con o senza POE; le distanze raggiunte non prevedono apparati a metà della linea per evitare l’uso di switch e minimizzare la manutenzione

Brand: Beta Cavi do Brazil www.betacavi.com


maggiori informazioni su:
www.betacavi.it



Altri Component Case

Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2020

INTERACTIVE LIVE STREAMING
23-24-25 settembre 2020

Formazione privacy

  • Videosorveglianza e privacy: tecnologie, GDPR, videosorveglianza, cosa cambia?
    Validato da TÜV Italia
  • 10 domande sulla Privacy
    Validato da TÜV Italia

Formazione Norme CEI

  • Norma CEI 64-8: Criteri di prestazione dell'impianto elettrico
    Validato da TÜV Italia
  • Realizzi un impianto antintrusione secondo la norma?
    Validato da TÜV Italia
  • Norme CEI: Analisi e valutazione del rischio
    Validato da TÜV Italia

Formazione Antincendio

  • Il nuovo Codice di Prevenzione incendio

Formazione Responsabilità

  • Obblighi e responsabilità per gli operatori della videosorveglianza
    Validato da TÜV Italia

Formazione Commerciale

  • Vendere Sicurezza - Prima e dopo il Covid: come è cambiata la vendita

Formazione Manageriale

  • Welfare aziendale: come costruire un piano di successo

Videsorveglianza Urbana integrata

  • Per Operatori della Pubblica Amministrazione
    23 settembre, 9:00-12:30

Privacy Channel

Ethos Academy

  • Nuova data Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza
    Bologna, 29-30 Ottobre

Tecniche di vendita

Vitekna

  • Vendere sicurezza 2.0: dopo il Covid-19 come cambia la vendita
    Cercola (NA), 3-10-17 ottobre

Vigilo4You - Vigilanza Group

  • Vendere sicurezza oggi
    Brescia, data in definizione

Pillole formative

DST
Norme CEI sistemi videosorveglianza

  • Cologno Monzese (MI)
    data in definizione

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Coronavirus e comparto sicurezza