domenica, 24 giugno 2018

News

Business & People

Sicurezza portuale: secondo Frost & Sullivan, investimenti in crescita

11/01/2018

LONDRA (UK) – Con il  90% del volume del traffico commerciale su scala mondiale, il trasporto marittimo continua ad avere un ruolo determinante nella circolazione delle merci, la cui sicurezza resta una priorità per non mettere a repentaglio la stabilità economica e le opportunità di sviluppo economico dei territori. Gli investimenti destinati alla protezione delle merci in transito, dalla terra al mare e presso i siti portuali, costituiscono perciò un elemento di forte impatto nelle politiche commerciali.

Sebbene la sicurezza degli scali portuali sia un tema tutt’altro che nuovo, la trasformazione digitale in corso e la maggiore automazione dei processi, per aumentare efficienza e competitività, accompagnata dall’ampliamento dei porti esistenti e dalla realizzazione di nuovi scali, nei prossimi anni amplierà significativamente, a livello globale, le necessità di sicurezza, fisica e informatica, legate al trasporto marittimo. È quanto emerge dalla ricerca di mercato Port Security Market, Forecast to 2023, condotta da Frost & Sullivan.

Il report identifica i trend e i fattori di mercato e tecnologici che guideranno lo sviluppo della sicurezza portuale, soffermandosi sulle tendenze a livello regionale, con riferimento a specifici progetti di investimento nelle aree prese in esame. Il macro tema della sicurezza terrestre dei sistemi portuali viene affrontato in tutte le sue sfaccettature, dalla videosorveglianza al controllo accessi e alla sicurezza perimetrale, dalla cybersecurity al monitoraggio e rilevamento.


maggiori informazioni su:
http://ww2.frost.com



pagina precedente