giovedì, 23 maggio 2024

Cyber Security

Cyber Security

Akamai Technologies, una "botnet" attacca videocamere di sicurezza

02/12/2023

Il Security Intelligence Response Team (SIRT) di Akamai Technologies ha scoperto che una botnet, approfittando di due gravi vulnerabilità di alcuni dispositivi NVR (Network Video Recorder) e di alcuni router, è in grado di accedere alle videocamere di sorveglianza di privati, condomini, luoghi pubblici e hotel, compromettendo sicurezza e privacy.

In termini semplificati: Akamai ha scoperto una rete di computer infetti che, nella piena inconsapevolezza dei proprietari, agisce per conto di un gruppo di cybercriminali. Si parla di “botnet“, ovvero di una rete di bot gestiti da remoto.

In questo caso, il botnet si chiama “InfectedSlurs“.

Come sta agendo InfectedSlurs

InfectedSlurs compie una scansione massiccia su Internet, per cercare dispositivi NVR collegati in rete. Questi dispositivi in genere si trovano nei sistemi di videosorveglianza di luoghi di passaggio, del tutto o in parte aperti al pubbilico.

Se questo NVR è anche collegato in rete, potrebbe essere della marca cercata da quella botnet. Stesso discorso per un determinato modello di router che - sottolinea  ancora Akamai - risulta diffuso presso abitazioni private e negli hotel. Con l'obiettivo di attaccare questo router, la botnet tenta di entrare nel pannello di controllo, servendosi  del nome utente e della password standard (ovvero i dati impostati di fabbrica).

Anche se Akamai sostiene di aver avvisato i produttori di questi dispositivi attaccabili da remoto dalla botnet, non ha rivelato quali sono. Utenti e amministratori di sistemi di videosorveglianza, qualora l’hardware usato per l’impianto sia uno di quelli minacciati, riceveranno un aggiornamento che dovrà essere installato tempestivamente.

(Fonte testo: /tecnologia.libero.it)

 


maggiori informazioni su:
https://www.akamai.com/it



Tutte le news