mercoledì, 24 aprile 2024

News

Business & People

Centro di Formazione Professionale salesiano: Laboratorio di sicurezza integrata e cybersicurezza

23/05/2023

Il Centro di Formazione Professionale salesiano “Borgo Ragazzi Don Bosco” di Roma, accoglierà una nuova, importante iniziativa, il laboratorio di sicurezza integrata e cybersicurezza. Alla giornata inaugurale del laboratorio, il 25 maggio 2023 (ore 16.00)  presso la sala polifunzionale “Don Biavati” dell’opera salesiana “Borgo Ragazzi Don Bosco” (via Prenestina 468 - Roma) interverranno l’Assessore regionale alla scuola, formazione e lavoro, Giuseppe Schiboni, e l’Assessore regionale alla sicurezza urbana e polizia locale Luisa Regimenti.

Il progetto, già definito e strutturato, partirà dal prossimo anno scolastico 2023 – 2024. Supportato dalle aziende coinvolte nel progetto didattico Sicurezza 4.0, il laboratorio è realizzato nella struttura didattica e formativa dedicata al settore energia, che già ospita i Laboratori di domotica civile – KNX training center e automazione industriale – Test center Siemens. Rappresenta un’iniziativa unica nel suo genere, al servizio delle esigenze formative dei giovani, e ha un risvolto professionale aperto alla formazione, all’aggiornamento e alla riqualificazione del personale che opera nelle imprese del settore safety, security e cybersecurity.


Un programma didattico innovativo

I ragazzi affronteranno i temi legati ai settori della sicurezza integrata e della cybersicurezza, con un programma didattico iedito, finalizzato a costruire nuove competenze e a formare qualificate figure tecniche.

L’obiettivo è reso possibile grazie alla progettualità della comunità formativa del centro, coordinata dall’ex direttore Alessandro Chiorri, oggi direttore generale del CNOS – FAP Lazio (ente che gestisce la formazione professionale salesiana), dal responsabile del settore energia Gaetano Capozzi e da tutti i formatori dell’area tecnica-professionale, che si sono impegnati nella progettazione e  nella concreta messa in opera delle tecnologie: Sergio Caresia, Giuseppe Petrera, Ivan Quattrociocchi e Luciano Clinco.

Il progetto ha preso forma ed è diventato realtà anche grazie al determinante apporto strategico, progettuale e “visionario” di un esperto certificato del settore security, Giovanni Villarosa, che vanta una grande esperienza di settore (istituzionale, di docente universitario ed esaminatore di schemi UNI 10459 e 11697) e che ha messo a disposizione il suo know-how aziendale e le tecnologie necessarie.

Il nuovo laboratorio integrato sarà di supporto per la formazione degli studenti in diversi, importantissimi settori: building automation, sicurezza anticrimine, videosorveglianza, controllo accessi, sicurezza antincendio. Un’area laboratoriale esterna tecnologicamente avanzata consentirà simulazioni progettuali e funzionali direttamente in campo.

Il progetto didattico andrà oltre: grazie all’introduzione dei laboratori interattivi saranno presto attivati corsi di alta specializzazione manageriale indirizzati ai professionisti della cybersecurity, della sicurezza urbana e sussidiaria, che si avvarranno della collaborazione di Felice Ferlizzi, presidente del CESPIS, associazione inserita con un proprio laboratorio operativo all’interno del corso di laurea in Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza, attivo presso l’Università di Perugia ( l’organizzazione vede al suo interno professionisti della sicurezza e Giovanni Villarosa è membro e componente del comitato tecnico scientifico).

Le aziende coinvolte nell’allestimento tecnologico integrato del laboratorio:

  • Beta Cavi;
  • Lince Italia;
  • Tecnoalarm;
  • Tecnofire;
  • EEA;
  • Dea Security;
  • Essegibi;
  • Elex;
  • Ksenia Security;
  • Tsec;
  • Provision ISR;
  • CESPIS;
  • Ethos Media Group.

 



Tutte le news