martedì, 31 gennaio 2023

News

Business & People

Metaverso, i rischi di frode e le possibili difese

18/01/2023

Surveye, in collaborazione con i team di professionisti di cui si compone, ha l'obiettivo di proteggere e tutelare persone, beni e luoghi attraverso impianti di sicurezza garantiti e certificati dalle migliori tecnologie. L'azienda ha svolto un'interessante riflessione sul metaverso, partendo da un'analisi svolta dalla testata security magazine e soffermandosi in particolare sulle sue vulnerabilità.

Anche se il termine metaverso ha fatto la sua apparizione per la prima volta più di 30 anni fa, e anche se non sono del tutto positive le notizie su tempi e profondità del suo sviluppo, il dibattito sul futuro di Internet – con spazi virtuali immersivi popolati da avatar – è di recente "esploso",  nella consapevolezza che entro pochi anni la tecnologia potrebbe accogliere un miliardo di persone e utenti.

Il metaverso recherà con sé anche buone opportunità, in particolare per le aziende attive in settori come blockchain, criptovalute e web 3.0, creando quasi nuovi flussi di ricavi per coloro che producono beni digitali. A fronte di questo, però, il metaverso porta con sé molti problemi di sicurezza informatica e frode online che già caratterizzano Internet.

E' stato già scoperto dai truffatori che la blockchain è molto utile quando intendono riciclare denaro, sottrarre identità, condurre truffe. Il crimine transazionale basato su blockchain ha in effetti raggiunto nel 2021 la cifra di 14 miliardi di dollari.

Transazioni non ricostruibili

Uno dei motivi per cui i truffatori amano blockchain e criptovalute è che le transazioni – nonostante siano registrate – risultano spesso quasi impossibili da ricostruire. Questi sistemi sono in gran parte non regolamentati e questo concede spazio di manovra ai malintenzionati.

Allo stesso modo, molte soluzioni metaverso risultano vulnerabili, poiché non sono in grado di impedire alle persone di creare più di un Account. Avere più Account su una piattaforma metaverso permette ai truffatori di sfruttare il “credito gratuito”, sconti o promozioni di rimborso ideate per i nuovi utenti. Dal momento che diverse piattaforme metaverso combattono per la quota di mercato iniziale, tale forma di frode potrebbe diventare critica in breve tempo. Le piattaforme metaverso devono prestare attenzione alle frodi degli influencer che in precedenza hanno colpito altre importanti piattaforme di social media. Questo tipo di frode può far sì che le persone seguano collegamenti fraudolenti (deep fake) e condividano dati sensibili al fine di beneficiare di promozioni che ritengono approvate da utenti noti e affermati.

Come alzare le difese

Esistono procedure e modalità di accesso che le piattaforme possono e  anzi devono implementare al fine di aumentare le difese e bloccare i truffatori ancora prima che possano  testare questa nuova frontiera. In primo luogo le aziende devono stratificare i sistemi di protezione già esistenti con strumenti come l’autenticazione a due fattori.

Essenziale è anche l'abilitazione dell’impronta digitale su browser e dispositivo. L’analisi dell’impronta digitale avrà un ruolo molto importante per aiutare a verificare la validità degli Account validando la presenza sui social media, l’attività della piattaforma web e gli account di messaggistica istantanea.

(Fonte testo e immagine: Surveye)


maggiori informazioni su:
https://surveye.it/



Tutte le news