venerdì, 19 agosto 2022

News

Business & People

Johnson Controls acquisisce Tempered Networks: garantita agli edifici la cybersecurity ‘zero trust’

21/07/2022

Johnson Controls ha annunciato di aver acquisito Tempered Networks, provider di cybersecurity ‘zero trust’ con sede a Seattle, azienda che ha creato la tecnologia Airwall, un sistema avanzato di autodifesa per gli edifici che consente un accesso sicuro alla rete attraverso diversi gruppi di endpoint, gateway edge, piattaforme cloud e dispositivi tecnici di servizio.

L’acquisizione di Tempered Networks (i termini finanziari della transazione non sono stati resi noti) fa seguito alla scelta, annunciata in precedenza dall’azienda, di adottarla quale componente centrale della piattaforma e dei servizi OpenBlue

La tecnologia Tempered Networks Airwall è stata infatti integrata nella piattaforma OpenBlue di Johnson Controls, e garantisce la capacità di fornire una sicurezza zero trust all’interno delle comunicazioni OpenBlue, favorendo quindi la vision che prevede edifici non solo del tutto autonomi, ma anche resistenti ai cyberattacchi.

Quando parliamo di edifici, dobbiamo creare difese di cybersecurity facilmente implementabili, poiché spesso abbiamo a che fare con infrastrutture critiche, compresi data center e ospedali”, conferma Vijay Sankaran, Vice President e Chief Technology Officer di Johnson Controls. “L’approccio Airwall di Tempered Networks è stato concepito appositamente per il nostro settore, in quanto si basa sui principi di ‘zero trust’, protegge le comunicazioni tra dispositivi mentre i dati si spostano tra questi ultimi e il cloud, consentendo così l’ottimizzazione da remoto degli edifici nel modo più affidabile possibile”.

Il funzionamento della tecnologia Airwall

La tecnologia di Tempered Networks utilizza l’Host Identity Protocol e una piattaforma di orchestrazione delle policy basata su cloud. L’obiettivo è quello di creare nuove ‘overlay network’ basate su comunicazioni crittografate e autenticate. Il gestore delle policy applica le digital policy configurate che controllano le connessioni all’interno del sistema sovrapposto occultato. La posizione predefinita del gestore della policy è di tipo ‘zero trust’, ovvero consente solo le connessioni tra entità continuamente autenticate e autorizzate. Una volta che un dispositivo comunicante si autentica correttamente, viene creato un canale crittografato attraverso il quale scorrono i dati.

Sono numerosi i vantaggi di questa tecnologia di sicurezza informatica:

La creazione di un perimetro di security sempre attivo e ‘software-defined’ che protegge le interazioni da dispositivo a dispositivo, da dispositivo a cloud e da dispositivo a utente.

Airwall ottiene questo risultato avvalendosi di Host Identity Protocol per creare una rete occultata e micro-segmentata che si sovrappone all’infrastruttura esistente dell’edificio, rendendo la soluzione altamente conveniente.

Viene creato un nuovo livello di autenticazione per i sistemi di edifici connessi, che consente una maggiore automazione di funzioni quali riscaldamento e raffreddamento, illuminazione, sicurezza e i flussi d’aria.

 


maggiori informazioni su:
www.johnsoncontrols.com



Tutte le news