lunedì, 3 ottobre 2022

News

Business & People

Comelit: un canale WhatsApp dedicato e un software di realtà aumentata per supportare gli installatori

22/04/2022

Comelit mette a disposizione due nuovi strumenti che offrono agli installatori un’assistenza puntuale ed efficace, nel rispetto del motto "With You, Always". Nascono infatti il canale WhatsApp dedicato (disponibile a fine aprile) e un software di realtà aumentata.

Questi nuovi canali si aggiungono ai numerosi servizi che Comelit mette a disposizione dei suoi clienti: messa in servizio gratuita su tutti gli impianti Comelit, garanzia 3 anni per ogni prodotto, sopralluoghi in cantiere e assistenza sul campo, assistenza telefonica, consulenza nella progettazione dell’impianto, oltre a corsi di formazione sia in presenza sia online.

Lorenzo Nardacci, Responsabile Tecnico e Commerciale di prodotti e servizi Italia di Comelit spiega l'origine delle recenti iniziative: “Il nostro ufficio tecnico ha l’obiettivo di supportare i clienti nella configurazione dei prodotti e nella risoluzione di eventuali problematiche, offrendo ai nostri installatori un servizio rapido ed efficiente. Siamo sempre alla ricerca di soluzioni che rendano il contatto più immediato, riducano i tempi di attesa e consentano interventi efficaci”.

Innovazione e semplicità

E' stato un suggerimento dei clienti a offrire l'idea del canale WhatsApp: “È uno strumento di semplice utilizzo, molto performante e diffuso tra gli installatori. La sua attivazione è un suggerimento che abbiamo raccolto dai questionari di soddisfazione con cui monitoriamo l’efficacia di ogni intervento”.

Tanto semplice quanto innovativo il secondo strumento proposto da Comelit, attivo da inizio marzo. Si tratta di un software di realtà aumentata che consente all’operatore dell’ufficio tecnico Comelit di visualizzare in tempo reale, attraverso il cellulare dell’installatore, la situazione per la quale è richiesto il suo intervento, il tutto nel pieno rispetto della privacy.

È sufficiente scaricare una app per permettere ai nostri tecnici di visualizzare sul pc in sede lo schermo dello smartphone dell’installatore che sta chiamando per assistenza. A questo punto l’operatore dell’ufficio tecnico Comelit, da remoto, può indicare al cliente su quali specifiche aree intervenire – spiega Nardacci – In questo modo non si perde tempo in descrizioni, spesso inefficaci, per individuare su quali pulsanti l’installatore deve operare e la soluzione è immediata”.

Investimenti negli strumenti di contatto e riorganizzazione   

I canali di contatto sono molteplici, ma grazie a un CRM evoluto le richieste del medesimo utente sono raccolte in un’unica conversazione, in modo che nessun messaggio si perda e per ciascun installatore si concretizzi “uno storico” con tutte le richieste inviate e ricevute.

“Comelit ha investito molto negli strumenti di contatto e nel CRM: i nostri clienti sono al centro delle nostre azioni e meritano tutta la nostra attenzione”, sintetizza Nardacci, che ha anche riorganizzato l’ufficio tecnico secondo la “teoria delle code” per diminuire le attese e aumentare l’efficacia.

Da aprile 2021 il nostro ufficio tecnico - sottolinea - è diviso in due dipartimenti: uno è riservato a clienti privati, l’altro, con un elevato grado di specializzazione, è dedicato agli installatori. Questa suddivisione ha aumentato significativamente la percentuale di richieste telefoniche evase. La suddivisione avviene automaticamente, proprio grazie al nostro CRM. I clienti professionali vengono individuati e indirizzati al livello corretto. Ad oggi il servizio tecnico Comelit gestisce 6.800 richieste telefoniche al mese; con l’apertura del canale WhatsApp e l’utilizzo sempre più diffuso dell’App MyComelit contiamo di aumentare ancora il numero delle richieste evase e il grado di soddisfazione degli utenti”.

 

 


maggiori informazioni su:
www.comelitgroup.com



Tutte le news