mercoledì, 17 agosto 2022

News

Business & People

Sicurezza fisica: business resiliente e in rapida crescita. Il report di Memoori

17/12/2021

Come sono cambiate le dimensioni e la struttura del mercato globale della sicurezza fisica dopo il Covid-19? Come crescerà il mercato nei prossimi 5 anni? Quali i principali driver di crescita? A queste domande risponde l’analisi condotta da Memoori sul business della sicurezza fisica tra il 2021 e il 2026.

Il report evidenzia come, a livello globale, le vendite di dispositivi di sicurezza fisica (controllo accessi, videosorveglianza e antintrusione/protezione perimetrale) siano risalite energicamente nell’anno in corso rispetto ai corrispondenti periodi del 2020, fino a sfiorare i 34 miliardi di dollari. Gli analisti di Memoori prevedono per il mercato una crescita a un CAGR del 7,2% nei prossimi cinque anni.

Dopo 18 mesi dall'inizio della pandemia di COVID-19, il mercato globale della sicurezza fisica ha dunque dimostrato un notevole grado di resilienza. Anzi, la pandemia – osservano gli analisti – contribuisce a rimodellare il settore della sicurezza fisica, accelerando l’affermazione di alcuni modelli di business emergenti, mentre continua anche a rendere le nostre società più sicure, non solo rispetto ai rischi del contagio, ma a quelli della criminalità e del terrorismo. I principali driver tecnologici della domanda, nel periodo considerato, includono la crescita dell'IoT e dell’integrazione tra sistemi nel Building, la crescente domanda di gestione e controllo remoti, basati su cloud, e l'analisi video fondata sull'intelligenza artificiale.

Il segmento dei prodotti di videosorveglianza continua a rappresentare la quota maggiore – il 57% – delle vendite di sicurezza fisica: il mercato si è ripreso con decisione, superando le vendite del 2019 e raggiungendo i 21,65 miliardi di dollari previsti per il 2021.

Un’unica ombra sulle previsioni degli analisti: il tema della protezione dei dati e della cybersecurity. "Cosa hai fatto per rendere questa attrezzatura meno vulnerabile agli attacchi informatici e conforme alle legislazione attuale?": è questa la domanda con cui sempre più spesso si dovranno confrontare produttori e installatori. E dovranno dimostrare piena consapevolezza di cosa sia necessario fare per ridurre le vulnerabilità di dispositivi e sistemi.

 

 


maggiori informazioni su:
https://memoori.com/



Tutte le news