sabato, 7 dicembre 2019

News

Tecnologie

Bosch Security Systems rilascia l'Access Management System 2.0

04/12/2019

MILANO - Bosch Security Systems ha rilasciato l'Access Management System (AMS) 2.0, un sistema di gestione degli accessi flessibile, per organizzazioni di medie e grandi dimensioni che ha caratteristiche di agevole configurazione, facilità di impiego e di espansione.

Affidabile, il sistema presenta diverse funzioni che si trovano solo in soluzioni di sicurezza di alta gamma: AMS 2.0 può crescere insieme alle esigenze del cliente, visto che il software viene offerto in tre pacchetti preconfigurati per organizzazioni di dimensioni diverse: Lite, Plus e Professional. Le tre versioni possono essere utilizzate fin da subito e possono essere migliorate con altre licenze di espansione in base alle esigenze. In totale è possibile gestire un massimo di 200.000 titolari di badge, fino a 10.000 porte e 400 divisioni. AMS 2.0 può inoltre essere integrato nei sistemi video e presto potrà essere integrato nei sistemi antintrusione B/G Series e altri sistemi Bosch e di terze parti.

Grazie a tali capacità di integrazione, Access Management System funge da solida piattaforma per combinare diversi sistemi di sicurezza, a seconda delle esigenze specifiche del cliente. E poiché viene regolarmente aggiornato con i più recenti miglioramenti nella sicurezza dei dati ed è facilmente espandibile, si tratta di un investimento orientato al futuro, ideale per uffici ed edifici amministrativi, ambienti retail, istituti di istruzione e ospedali.  

Per una maggiore resilienza e un'elevata disponibilità, AMS 2.0 comprende il Master Access Controller (MAC) come layer di sicurezza aggiuntivo tra il server e le unità di controllo degli accessi. In caso di guasto del server in AMS 2.0, MAC subentra e garantisce che le unità di controllo continuino a comunicare tra loro e a condividere le informazioni necessarie dai lettori di schede. In tal modo, anche le funzionalità che comprendono diverse unità di controllo, come anti-passback, ronda e controllo area possono venire comunque eseguite. Per evitare interruzioni nel raro caso di guasto contemporaneo di server e MAC, è possibile configurare un secondo MAC per ridondanza (R-MAC). Questo sistema offre al cliente la massima disponibilità del sistema.

Integrazione con video

Come accennato, AMS 2.0 può essere integrato in sistemi di gestione video come BVMS 9.0 (e superiore) e Milestone XProtect. L'integrazione con BVMS consente la verifica video manuale per incrementare il livello di sicurezza nelle porte; l'operatore può verificare se la persona alla porta corrisponde a quella registrata nel database e, in tal caso, consentire a tale persona di entrare. 

Elevata sicurezza dei dati e tutela della privacy

Per proteggersi dal cybercrimine e dalla perdita di dati personali, la comunicazione è crittografata in tutte le fasi, ad es. mediante supporto del protocollo protetto OSDP v2. AMS 2.0 dispone inoltre di certificati digitali affidabili per l'autenticazione reciproca tra server e client e utilizza principi di design sicuri come "secure-by-default" e "principle of least privilege". È stato inoltre certificato ai sensi della norma europea EN 60839-11, che specifica i requisiti per il sistema e i componenti di un sistema di controllo degli accessi e agevola la conformità al GDPR.

 

 

    


maggiori informazioni su:
https://www.boschsecurity.com/it/



Tutte le news

Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2019

Privacy Channel

Ethos Academy
Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza

  • Bologna
    20-21 febbraio 2020

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative