martedì, 22 ottobre 2019

W la Privacy

W la Privacy

Gdpr, il Garante adotta un provvedimento per il trattamento dei dati “sensibili”

09/08/2019

ROMA - Il GDPR, come è noto, ha introdotto significative novità in tema di trattamento dei dati. Come trattare particolari categorie di dati, soprattutto i dati più sensibili, alla luce di tali novità?

A conclusione della consultazione pubblica avviata lo scorso dicembre, il Garante per la Privacy ha adottato un provvedimento, in corso di pubblicazione in Gazzetta, che contiene gli obblighi che un grande numero di soggetti sarà tenuto a rispettare: pubblici e privati, in diversi settori, questi dovranno osservare prescrizioni precise per trattare particolari categorie di dati personali, come quelli legati alla salute, alle opinioni politiche, all’etnia, all’orientamento sessuale.

Il provvedimento, adottato in base al decreto legislativo n.101 del 2018 che ha adeguato la normativa nazionale al Regolamento privacy Ue, tiene conto dei contributi più significativi e pertinenti inviati dai partecipanti alla consultazione.

Le prescrizioni riguardano il trattamento di queste categorie particolari di dati nei rapporti di lavoro; il trattamento degli stessi dati da parte degli organismi di tipo associativo, delle fondazioni delle chiese e associazioni o comunità religiose, cosi come da parte degli investigatori privati; nonché il trattamento dei dati genetici e il trattamento effettuato per fini di ricerca scientifica.

Nel medesimo provvedimento l’Autorità ha indicato che l’autorizzazione generale sul trattamento dei dati giudiziari da parte di privati, enti pubblici economici e soggetti pubblici cessa di produrre i propri effetti non rientrando tra le situazioni di trattamento richiamate dell’art. 21 del dlgs. n.101/2018.

Viene chiarito, inoltre, che le autorizzazioni generali n. 2, 4 e 5 – riguardanti rispettivamente il trattamento dei dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale, il trattamento dei dati sensibili da parte dei liberi professionisti e il trattamento dei dati sensibili da parte di diverse categorie di titolari – cessano anche esse di produrre i propri effetti in quanto prive di specifiche prescrizioni.

 

(Fonte: key4Biz)

    

 

 



Tutte le news

Calendario Corsi 2019

Privacy Channel

Ethos Academy
Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza

  • Bologna
    21-22 febbraio 2020

Workshop di approfondimento

Bettini, Videosorveglianza Urbana

  • San Leo (RN)
    mercoledì 23 ottobre

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative