martedì, 26 marzo 2019

News

Tecnologie

Un giorno con Mario: il riconoscimento facciale nel quotidiano

13/12/2018

MILANO - Essere scambiati per qualcun altro è fonte di imbarazzo, può comportare perdite di tempo e denaro ed essere lesivo della dignità personale. In certi casi può essere anche estremamente pericoloso, con malintenzionati e criminali che circolano a piede libero perché non correttamente identificati.

Errori di identificazione non sono più tollerabili, soprattutto nel contesto attuale, né per il singolo, né per la società nel suo complesso. Non è un caso, quindi, che il riconoscimento facciale e le soluzioni di sicurezza basate su questa tecnologia si siano negli anni sempre più diffuse. Ma con quali concrete applicazioni? Per metabolizzarle appieno, entriamo nel quotidiano di Mario, un manager alle prime armi sulla trentina: seguiamolo nella sua giornata tipo per verificare l’impatto che le tecnologie di riconoscimento facciale possono avere nella vita di tutti i giorni.

Seguendo Mario nella sua giornata-tipo, abbiamo visto diversi scenari applicativi per le tecnologie di riconoscimento facciale. Ma funzionano davvero sempre?

A questa e altre domande sul tema risponde Andrea Alberton, Product Manager Dahua Technology Italy, nell'articolo al link che segue:

https://www.secsolution.com/articolo.asp?id=656

 



pagina precedente