venerdì, 14 dicembre 2018

News

Business & People

Fusioni & Acquisizioni e la sicurezza vola

26/07/2018

MILANO - Sulla base dei dati di M&A raccolti negli ultimi 17 anni nel settore della sicurezza fisica, il rapporto annuale Memoori mostra un consolidamento del settore: si evidenziano essenzialmente quattro fasi di alti e bassi (a volte invero alterate per eccesso da accordi della portata di miliardi di dollari). La struttura del settore risulta comunque ancora piuttosto frammentata, con centinaia di piccole aziende che lottano per restare sulla scena: sembra però chiaro che nei prossimi cinque anni la curva del valore e del volume delle fusioni e acquisizioni crescerà ancora. Un aspetto che non sfugge è l’urgenza di rafforzamento dei principali player occidentali della videosorveglianza. La strategia più utile per contrastare i produttori cinesi e la tendenza, già avviata, della “commoditization” delle telecamere di rete IP, si chiama proprio M&A.

Il valore totale delle trattative che si sono consolidate nel 2017 ammonta a 6.213 miliardi di dollari: neanche un terzo dei 19.73 miliardi realizzati nell’anno precedente, ma se escludiamo la fusione Johnson Controls/Tyco, allora il valore diventa quasi doppio rispetto al 2016, che peraltro conta di per sé un +30% per numero di accordi. Memoori prevede che il 2017 sarà l’inizio di una nuova ondata di crescita che raggiungerà i 7.85 miliardi di dollari entro il 2022. Per ottenere questo risultato saranno però necessarie diverse operazioni da miliardi di dollari, che – stanno alla lezione passata - distorceranno il quadro su base annua.

Il tema può essere approfondito leggendo l'articolo al link che segue: https://www.secsolution.com/articolo.asp?id=566



pagina precedente