lunedì, 4 marzo 2024

News

Business & People

Security 50: cala la Cina ma il mercato tiene

18/01/2024

Alla fine del 2023 abbiamo dato un’occhiata all’andamento del mercato globale della sicurezza (anno 2022 su 2021) con la profonda analisi su fatturati, ricavi e contesto geopolitico stilata nella “Security 50” del 2023, appena rilasciata dal nostro partner storico nella Press Security Alliance, asmag.com. Ci sono state delle sorprese.

L’industria della sicurezza si è trovata ad operare nel 2022 in un mondo in cui la famosa, agognata ripresa ha subito una brusca frenata per una molteplicità di fattori (con inflazione e tensioni geopolitiche in testa). La Banca Mondiale ha registrato una crescita media del PIL globale del 4,1% nel 2022, in calo sul 5,5% del 2021. Stati Uniti e UE sono cresciute del 3,8% (- 5% sul 2021), mentre i mercati emergenti hanno registrato una crescita del 4,6% (comunque in calo rispetto al 6,3% del 2021). La Cina ha trainato la crescita con un 5,1% (decisamente meno rispetto al 9% del 2021): oltre ai vari lockdown, una forte crisi immobiliare e il ban commerciale americano hanno inciso pesantemente sui rendimenti del Dragone.

Ma come hanno influito questi fattori sull’industria della sicurezza? 

Ilaria Garaffoni approfondisce nell'articolo che segue questa interessante analisi.

Il link per la lettura del testo integrale

 



Tutte le news