domenica, 26 maggio 2024

News

Normative

INL, chiarimenti su installazione di impianti di videosorveglianza

25/04/2023

Con una nota -  n. 2572, datata 14 aprile 2023 - l’Ispettorato Nazionale del Lavoro offre importanti delucidazioni relative alle corrette procedure da adottare nel caso di installazione di impianti di videosorveglianza.

Questo chiarimento ha un forte impatto concreto ed è originato dalle costanti evoluzioni che riguardano sia la materia inerente alla tutela della privacy (e quindi gli orientamenti correlati), sia gli strumenti informatici, tecnologici e telematici utilizzati nella quotidianità.

Diversi sono pertanto i temi toccati dalla Nota INL. Il primo riguarda la rilevanza stessa delle situazioni che si intende tutelare, di valenza collettiva e non individuale. In quest'ottica si ribadisce pertanto la tassatività dell’accordo sindacale con coinvolgimento delle RSU/RSA e la residualità (assenza delle rappresentanze sindacali, ovvero mancato accordo) del procedimento autorizzativo pubblico presso la competente sede ITL.

Viene quindi indicato l’iter da seguire nel caso di multi localizzazione dell’impresa che fa richiesta, sia ricorrendo a un unico accordo con le OOSS comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, ovvero – in ipotesi di ricorso al procedimento pubblico – alternativamente mediante la richiesta avanzata nei confronti di più sedi dell’ITL, o alla sede centrale dell’INL.

Gli altri chiarimenti

La Nota affronta poi l’eventualità dell’assunzione di personale successiva all’installazione dei sistemi, atteso che l’autorizzazione sia necessaria solo in presenza di lavoratori subordinati, e dell’adozione di sistemi di geolocalizzazione (sempre più diffusi), nei confronti dei quali i limiti posti dal Garante della privacy (verifica di liceità, finalità, pertinenza e non eccedenza, proporzionalità, necessità ed indipendenza) devono essere in ogni caso rispettati.

Al termine della Nota l’estensione delle previsioni anche ai lavoratori etero–organizzati che effettuano prestazioni lavorative tramite piattaforme digitali, e la specificazione secondo la quale, anche di fronte a fattispecie nelle quali siano previste disposizioni normative che favoriscono – se non addirittura impongono – l’utilizzo di sistemi di videosorveglianza, deve sempre essere garantito il rispetto dell’iter autorizzativo stabilito dall’art. 4 comma 1 Legge n. 300/1970.

(Fonte testo e foto: www.eclavoro.it)



Tutte le news