martedì, 16 aprile 2024

News

Normative

Strategie di normazione: collaborazione Europa-USA tra sostenibilità e cybersicurezza

30/03/2023

Si è svolto di recente a Bruxelles un incontro di aggiornamento e allineamento tra gli enti di normazione europei CEN-CENELEC e l’American National Standards Institute ANSI, che coordina le attività delle varie organizzazioni di normazione settoriali americane e le rappresenta all’ISO. I temi all'ordine della "due giorni" di lavori sono stati: innovazione, sostenibilità, cybersicurezza e nuove tecnologie.

All'incontro hanno preso parte i rappresentanti della normazione europea (tra i quali il Presidente CEN Stefano Calzolari), della Commissione Europea e dell’EFTA, di ANSI e del Governo USA, con l'obiettivo di presentare i rispettivi piani strategici e i collegamenti con le linee politiche, identificando anche possibili aree di collaborazione.

Tra gli argomenti di maggiore attualità: la doppia transizione - verde e digitale – e l’integrazione tra normazione e R&I.

Per gestire al meglio le transizioni, le norme tecniche volontarie devono avere un ruolo guida nei processi di innovazione”  - ha dichiarato Stefano Calzolari. “Ad esempio per la terminologia, la metrologia e le prove necessarie per l’introduzione sicura di nuovi materiali e tecnologie ambientali sul mercato, evitando il greenwashing e permettendo lo sviluppo di soluzioni realmente sostenibili. I settori nei quali l’attività è più avanzata sono quelli delle tecnologie “pulite”, della mitigazione del cambiamento climatico”.

Per garantire la trasparenza e la riservatezza dei dati”, ha proseguito il Presidente CEN, “così come la loro sicurezza rispetto ai potenziali rischi della complessità e ubiquità digitale, la normazione europea deve promuovere la fiducia nelle nuove tecnologie basandole su soluzioni condivise e del livello più avanzato, così come stanno facendo CEN e CENELEC per le soluzioni digitali adottate al proprio interno per gestire i processi di normazione, il modello di business e il contenuto stesso delle norme. I settori nei quali l’attività è più avanzata sono quelli della cybersicurezza, l’IA e le tecnologie quantistiche”.

L’importanza della normazione nell’innovazione

La raccomandazione dell’UE dello scorso 1 marzo intende integrare gli standard all’interno dei progetti R&I, in modo che l’innovazione si distribuisca armonicamente nei mercati, in quanto le norme tecniche rivestono un'importanza strategica per la sovranità tecnologica, la capacità di ridurre le dipendenze e la protezione dei valori UE, che dipenderanno dalla capacità dell’Europa di essere un punto di riferimento nel campo della normazione a livello globale.

Il gruppo di lavoro STAIR (STAndards, Research & Innovation) è il fulcro delle attività di sincronizzazione tra normazione europea, ricerca e innovazione che, insieme al progetto Putting Science into Standards, facilitano l’identificazione delle nuove aree scientifico-tecnologiche con le quali la normazione potrebbe sviluppare le sinergie con le maggiori ricadute per l’innovazione e l’aumento della competitività delle imprese.

In conlusione dell'evento, il Presidente Calzolari ha definito "positiva" questa iniziatuva, soprattutto in vista della cooperazione che UE e USA potranno rafforzare in ambito ISO e IEC. Alla base di questa speciale collaborazione sono i valori condivisi di libertà, democrazia e diritti umani fondamentali, garantiti nelle nostre società, e che dovranno anche tradursi in norme più innovative nel futuro, come ad esempio quelle riguardanti l’IA.

 


maggiori informazioni su:
https://www.uni.com/i



Tutte le news