martedì, 31 gennaio 2023

News

Business & People

Videosorveglianza contro le occupazioni abusive degli alloggi, il piano della Regione Lazio

07/10/2022

La Regione Lazio sta procedendo a passi spediti in un complesso percorso di riqualificazione degli stabili di proprietà Ater, in quello della realizzazione di nuovi alloggi, nella dotazione di sistemi di sicurezza nel maggior numero possibile di aree e unità abitative, nella riconversione di unità commerciali in contesti residenziali.

Uno strumento contro le occupazioni, la videosorveglianza 

L'ente sta eleborando un piano per contrastare l'odioso fenomeno, che rappresenta un grave problema anche in altre città,  delle occupazioni degli appartamenti vuoti, in particolare nel periodo che intercorre tra la riconsegna delle chiavi e l'assegnazione della casa a un nuovo nucleo familiare. Occupare una casa popolare dell'Ater di Roma e non corrispondere un solo euro di affitto è la norma: oltre l'80% di chi si è impossessato di una casa pur non avendone  diritto, non ha pagato all'ente la relativa indennità di occupazione. Questa consuetudine è talmente generalizzata che l'Ater romana ha un buco di 40 milioni di euro all'anno.

Per contrastare questo fenomeno, garantendo al tempo stesso un sostanziale e generale rafforzamento della sicurezza urbana, la Regione Lazio ha messo a disposizione risorse pari a circa 2 milioni di euro per dotare gli alloggi di impianti di allarme e in particolare di sistemi di videosorveglianza. Allo stato attuale, tra negozi e appartamenti, sono 650 le unità protette da un sistema di videosorveglianza, strumento che verrà implementato nell'edilzia popolare delle aree più periferiche.



Tutte le news