sabato, 15 giugno 2024

News

Business & People

Resi noti i dati del Viminale: furti e rapine in crescita del 12,8% nell'ultimo anno

17/08/2022

Sono appena stati diffusi i dati del dossier annuale del Viminale, resi noto in occasione del Comitato per l’ordine e la sicurezza del 15 agosto scorso.

La percentuale dei reati commessi nel nostro Paese è in crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si osserva infatti un incremento notevole: +12,8%. Nell’ultimo anno si è verificato anche un notevole incremento degli attacchi informatici denunciati o intercettati: dal 1° agosto 2021 al 31 luglio 2022 sono stati 8.814 gli attacchi rilevati, nei 12 mesi precedenti erano stati 4.938, con un incremento di circa l’80%. In crescita il numero degli alert diramati, che sale a 114.939 (erano stati 102.517 lo scorso anno). Per quanto riguarda la prevenzione antiterrorismo, sono 67.167 i contenuti web monitorati quest'anno (erano stati 61.033 nel 2021). Sono 258 i contenuti web oscurati, in aumento rispetto ai 208 segnalati nello stesso periodo dell'anno scorso. Aumentano anche i siti inseriti in black list (2.595), le perquisizioni (1.386) e le persone arrestate (150). In diminuzione i denunciati, 1.212.

Risultano purtroppo in ascesa, sempre rispetto all'anno in corso, reati gravi, come furti e rapine, omicidi. Dal 1° agosto 2021 al 31 luglio 2022 si sono registrati 319 omicidi, 36 dei quali attribuibili alla criminalità organizzata, contro i 276 commessi nel medesimo periodo dello scorso anno. In crescita le rapine, che passano dalle 19.975 del 2021 alle 24.644 dell'anno in corso. Stessa tendenza per quanto riguarda i furti, che salgono dai 730.061 dell'anno 2021 ai 902.014 del 2022. Cresce il numero delle persone denunciate in stato di arresto (da 146.699 a 149.608), così come di quelle soltanto denunciate (630.568 nel 2021 contro 632.647 nel 2022).

Un dato che si mantiene drammatico è quello che riguarda i femminicidi: nell’ultimo anno sono state uccise 125 donne, in aumento rispetto alle 108 dei 12 mesi precedenti, in media più di una ogni 3 giorni. Terminati il periodo e quindi "l'effetto" del lockdown, nell’ultimo anno sono aumentati i reati in generale, anche se restano sotto il livello pre-pandemia.

In tema di terrorismo e immigrazione

Negli ultimi 12 mesi sono stati espulse per ragioni di sicurezza dello Stato 61 persone, 24 sono stati gli estremisti arrestati da Polizia, Carabinieri Guardia di Finanza e Polizia Penitenziaria. Sono 146 i foreign fighter inseriti nella lista del Comitato di Analisi strategica e antiterrorismo (Casa) e monitorati.

Qualche dato, per concludere, sulla questione immigrazione. Dal 1° gennaio all’11 agosto sono state arrestate 137 persone che sono state individuate come scafisti, in aumento del 41,24% rispetto alle 97 dello stesso periodo del 2021. Dal mese di gennaio 2022 sono sbarcate 45.664 persone (+40,36% rispetto alle 32.533 dello stesso periodo del 2021), 6.070 sono minori non accompagnati. Gli sbarchi a seguito di eventi Sar (ricerca e soccorso) sono 21.347, erano stati 8.602 nello stesso periodo dello scorso anno; 7.270 sono stati soccorsi da Ong (5.050 l’anno scorso). 


maggiori informazioni su:
https://www.interno.gov.it/it/viminale



Tutte le news