domenica, 2 ottobre 2022

W la Privacy

W la Privacy

"25 anni di Privacy in Italia": un volume racconta la storia di un diritto fondamentale

13/04/2022

Lo scorso 6 aprile è stato presentato un volume dal titolo: “25 anni di Privacy in Italia. Dalla distanza di cortesia all’algoritmo”.

L'iniziativa - presentata presso la Camera di Commercio, con la partecipazione di Elena Bonetti, Ministra per le pari opportunità e la famiglia, e Anna Macina, Sottosegretaria di Stato al Ministero della Giustizia - è stata promossa dal Garante per la protezione dei dati personali con l'intento di celebrare il primo quarto di secolo di attività dell’Autorità e della normativa sulla privacy: attraverso le immagini dell’Agenzia ANSA il libro narra infatti i primi 25 anni di impegno del Garante in difesa dei diritti delle persone e a sostegno dello sviluppo del Paese, gettando anche lo sguardo alle nuove sfide che impegnano la protezione dei dati: intelligenza artificiale, algoritmi, riconoscimento facciale, IoT, neurodiritti. 

Le relazioni sono state svolte da Giovanni Maria Flick e Ugo De Siervo, Presidenti emeriti della Corte Costituzionale.

Un mondo "rivoluzionato"

Dall'anno di nascita del Garante e dal momento in cui è entrata in vigore la normativa sulla protezione dei dati, molte cose sono cambiate: siamo passati dalla carta all’identità digitale, dalle file allo sportello all’home banking, dagli album di foto alle gallerie sullo smartphone e sui social. Il Garante ha dettato alla Pubblica amministrazione, alle imprese, alle piattaforme digitali, ai gestori telefonici e ai Social, le misure necessarie per proteggere i dati personali nella vita reale e nella dimensione digitale.

Nell'arco di questi anni il diritto alla privacy è diventato cruciale per le nostre vite e ha reso ognuno di noi sempre più consapevole del valore dei nostri dati e della necessità di proteggerli.

Sul sito del Garante è possibile rivedere la presentazione del volume.

 


maggiori informazioni su:
www.federprivacy.org



Tutte le news