lunedì, 3 ottobre 2022

News

Business & People

Il Porto di Livorno sceglie soluzioni integrate di Axis Communications

04/02/2022

Le soluzioni integrate di Axis Communications sono state scelte per un'infrastruttura critica di primaria importanza: il porto di Livorno, il principale scalo italiano per i prodotti forestali, area interessata da oltre il 10% del traffico portuale italiano, nella quale transitano circa 600.000 auto nuove ogni anno.

In aree come questa, ad alto rischio, le esigenze di gestione logistica e di movimentazione delle merci si intersecano con la necessità di garantire sicurezza, non solo per aspetti legati alla security, ma anche per la safety dei dipendenti, dei lavoratori e dei fornitori che ogni giorno animano l’area portuale.

Lo sottolinea Pierangelo Bertino, Key Account Manager per l’Italia di Axis Communications: “Il progetto di videosorveglianza del porto di Livorno prevede attualmente l’impiego di 70 telecamere, responsabili della sicurezza di contesto, molte delle quali fisse. Queste telecamere sono supportate poi dalle PTZ, come l’Axis Q6215-LE che, posizionata a ben 85 metri, grazie al suo zoom ottico 30x, permette la sorveglianza di dettaglio necessaria per coprire zone più ampie e ottemperare al monitoraggio continuo delle aree sensibili” conclude. 

Soluzioni di sicurezza integrate

Le telecamere PTZ sono posizionate a differenti altezze sulle strutture del porto e consentono di avere una visione in tempo reale quanto avviene nell’area. I loro flussi sono integrati nella piattaforma VMS di Milestone che, oltre a creare un unico filmato - gestibile direttamente in control room - unendo le riprese delle varie telecamere, garantisce affidabilità anche in termini di cybersecurity

Le soluzioni Axis, abbinate al VMS Milestone, permettono, oltre alla riduzione al minimo i falsi allarmi e al monitoraggio di potenziali rischi alla sicurezza e alla safety in tempo reale, la raccolta di dati e informazioni utili per l’ottimizzazione delle procedure e delle operazioni condotte all’interno dell’area. 

Un sistema integrato di sicurezza come quello adottato dal Porto di Livorno è inoltre già pronto ad accogliere nuovi dispositivi o nuovi software, ad esempio per coprire altre zone del porto che al momento non sono monitorate. 

Tommaso Chiavistelli e Dario Del Giovane, rispettivamente Capo Servizio di Sicurezza e Security e Funzionario Servizio di Sicurezza e Security presso l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, mostrano in una video intervista come un sistema integrato di sicurezza possa garantire protezione, efficienza e semplicità di utilizzo. 


maggiori informazioni su:
www.axis.com



Tutte le news