martedì, 28 settembre 2021

News

Business & People

Termografia: in crescita (anche al netto del Covid). La parola alle aziende: Hikvsion

07/05/2021

MILANO - Dai supermercati agli aeroporti, dagli ospedali alle scuole alle fabbriche e in generale a tutti gli ambienti ad alta densità o in cui possano crearsi assembramenti o flussi di persone in movimento: le termocamere sono ormai diffuse e familiari a chiunque.

La termografia è stata però anche oggetto di aspre critiche e interessata da questioni normative che non sono state sempre risolte. Sorge quindi una domanda: le termocamere possono davvero combattere il Covid? E una volta che la pandemia si attenuerà e scomparirà, quali altre opportunità si apriranno per il comparto sicurezza?

Abbiamo posto queste domande ad alcuni protagonisti del mercato delle termocamere che, secondo il Thermal Camera Market Share & Forecast, 2021 – 2027, rilasciato da Gartner Market Insights, registrerà un significativo incremento tra il 2021 e il 2027. Sono diversi i settori applicativi, dall’aerospaziale alla difesa, dal militare alla sanità, oltre ovviamente al comparto security/gestione del traffico/safety-sanitario.

La parola alle aziende, che individuano di questo settore peculiarità e opportunità.

Amedeo Basile, Business Development manager di Hikmicro (spin-off ndipendente di un BU Hikvision).

Oltre il Covid, verso la termografia tradizionale  

"Durante l’emergenza i termoscanner hanno senza dubbio trainato le vendite del settore. E una volta sconfitto il Covid? La bozza di Piano pandemico 2020-2023 rileva che i distanziamenti e le mascherine hanno minimizzato anche l’influenza stagionale e potrebbero mitigare il decorso di un’eventuale pandemia influenzale.

Una tesi che Hikvision sostiene da tempo: la curva dei termoscanner non è destinata ad esaurirsi nell’era post-covid perché la termografia aggiunge valore anche per individuare un’influenza, tanto banale quanto esiziale per l’impresa e per i costi sociali correlati. non a caso è nata Hikmicro, che parte dalla security per aprirsi alla termografia ispettiva e all’outdoor.

La termografia ispettiva individua precocemente anomalie e cause di guasto o danneggiamenti, prevede la durata di componenti e i tempi di manutenzione, verifica le certifica zioni energetiche, monitora componenti elettrici e datacenter, riileva differenze termiche anche minime che possono essere causa di falle. Per l’outdoor, visori termici, monocoli, binocoli e cannocchiali ad infrarossi monitorano il territorio, le specie faunistiche e il patrimonio boschivo, aiutano le squadre di soccorso in contesti impervi o possono essere usate dai corpi speciali ad uso militare”.

 



Tutte le news