domenica, 11 aprile 2021

News

Business & People

IoT, le tendenze per il 2021 alla luce del Covid-19

26/11/2020

MILANO - Quali sono i trend di sviluppo dell’IoT nel 2021? E' certo che l'esplosione della pandemia da Coronavirus li condizionerà e indirizzerà nel prossimo futuro: essendo diventati i contatti fra le persone più difficili, sarà sempre più importante che gli oggetti possano essere connessi in modo affidabile. 

IoT, gli investimenti in healthcare 

I dispositivi connessi, in tema di telemedicina, in riferimento alla smart home, sempre più connessa per aiutare i più anziani e i disabili, wearables, sensori saranno davvero decisivi per cambiare il modo in cui si evolverà il mondo dell’healthcare.

Le tecnologie si riveleranno importanti anche per ridurre al minimo i contatti umani non necessari, che comportano un maggiore rischio di contagio, come le cure a domicilio e l’assistenza, in ospedale, a pazienti affetti da malattie infettive.

Durante la pandemia, negli Stati Uniti è cresciuto tantissimo il numero di visite a distanza e le previsioni di 36 milioni di visite virtuali di medicina generale previste per il 2020 saranno riviste in deciso rialzo, visto che saranno almeno 200 milioni. Il numero di televisite legate al Coronavirus negli Usa potrebbe avvicinarsi a 900 milioni, secondo le stesse stime.

IoT per l'autonomia delle persone anziane

Anche per i dispositivi che daranno la possibilità agli anziani di restare più a lungo a casa in modo indipendente si prevede una decisa crescita. Questi strumenti sono in grado, grazie all’Intelligenza Artificiale inclusa, di scoprire eventuali cadute domestiche o cambiamenti nella routine quotidiana e di avvertire il personale medico e i parenti. In caso di auto quarantena, strumenti di IoT e controllo a distanza permetteranno d monitorare le condizioni di salute del paziente nel giro di poco tempo.

IoT e smart working

Diventato normale per moltissime persone, lo smart working si arricchirà di nuove applicazioni, grazie ad assistenti vocali basati su AI (come Alexa). Faranno la loro comparsa nuovi strumenti di calendarizzazione di eventi e appuntamenti e saranno garantite migliore qualità e migliori tecnologie per conferenze e meeting a distanza, così come strumenti per presentazioni sempre più immersive. Anche l'IoT per il monitoraggio a distanza di impianti di produzione sarà sempre più diffuso e di importanza strategica.

IoT nel retail: più sicurezza ed efficienza

Nell'arco del 2021, si potrà assistere allo sviluppo di nuovi modelli di negozio, come i supermarket completamente automatizzati di Amazon, che eliminano l’interazione umana in negozio. Saranno diffusi strumenti di pagamento contactless e l’utilizzo dell’RFID per monitorare gli spostamenti dei clienti all'interno del punto vendita, per meglio comprendere le abitudini di acquisto dei consumatori. Le tecnologie consentiranno naturalmente anche una migliore gestione del distanziamento interpersonale nei negozi.

IoT, smart city ed Edge Computing

E' da attendersi, sempre nell'arco del prossimo anno, un aumento delle risorse destinate alla creazione di capacità digitali all’interno delle autorità municipali. Con i problemi di sicurezza relativi ai trasporti pubblici, agli uffici del centro città e alle strutture ricreative come centri ricreativi e parchi, la tecnologia IoT consentirà alle autorità e alle imprese di comprendere meglio i modelli di utilizzo, nonché di pianificare in modo più efficiente misure di sicurezza e strategie di risposta alle emergenze.

Un altro tech trend che, a causa del Coronavirus, non scomparirà, è l’Edge computing, con il quale l’analisi e l’estrazione di insight dai dispositivi IoT verrà svolta direttamente sui dispositivi stessi. Il grande risparmio nell’utilizzo della larghezza di banda e il costo ridotto sono evidenti vantaggi. Altrettanto chiari, in un mondo post-Covid, saranno i vantaggi per la privacy e la gestione dei dati.

A questo riguardo, molte sono le iniziative proattive e reattive, come il rilevamento delle epidemie e il tracciamento dei contatti, che si basano su dati personali, come quelli relativi alla salute o alla posizione. Nuovi modi di elaborare e agire su queste informazioni sfrutteranno le tecniche di edge computing per ridurre il rischio rappresentato dall’invio di queste informazioni avanti e indietro tra dispositivi personali e server cloud.

 

(Fonte: https://www.key4biz.it/)

 



Tutte le news