venerdì, 4 dicembre 2020

News

Business & People

Hikvision in prima linea per la sicurezza delle scuole

23/09/2020

Vittorio Veneto (TV) – Forte del suo ruolo di leader globale nella produzione di sistemi e soluzioni per la videosorveglianza, durante l'emergenza Hikvision è stata in prima linea con le proprie tecnologie di rilevazione della temperatura

Hikvision rafforza il proprio ventaglio di soluzioni perchè la ripartenza avvenga in piena sicurezza, nel rispetto della privacy di studenti e docenti e con tecnologie che vantano un'altissima precisione di rilevazione.

Investire nella scuola per il futuro del paese

E' noto che un paese che non investe nell'educazione è un paese senza futuro.
Tuttavia è necessario che si tratti di investimenti realmente capaci di guardare al futuro e non di mere spese finalizzate all'adeguamento del momento. Per salvaguardare l'investimento è essenziale assicurare una flessibilità tecnologica ed applicativa tale da garantire un adattamento semplice e fluido alle possibili fasi (di inasprimento o, come tutti auspichiamo, di graduale ritorno alla normalità) che potranno intervenire nel tempo. Con questo approccio, Hikvision ha individuato le priorità da soddisfare, oggi e in un futuro dai difficili contorni: assicurare un accesso fluido rilevando la temperatura in ingresso e l'eventuale presenza di mascherina.

Soluzioni complete per diverse esigenze

Hikvision ha individuato tre possibili scenari: alta affluenza studenti (che richiede rilevazione della temperatura e dell'eventuale presenza di mascherina in aree ad alta densità); media affluenza (ingresso docenti, collegi); controllo manuale degli ingressi secondari o a campione a distanza di sicurezza.

Scenario 1: alta affluenza (ingresso studenti)

In questo contesto (es. entrata ed uscita dall'edificio) è essenziale gestire un elevato flusso di studenti controllandone la temperatura ma evitando ogni forma di assembramento. Hikvision propone telecamere termografiche radiometriche per la rilevazione di molteplici soggetti. Accuratezza, velocità e versatilità di queste tecnologie le rendono ideali per mantenere inalterate le normali procedure di flusso ed evitare complesse operazioni di turnistica d'ingresso.

Scenario 2: media affluenza (ingresso docenti)

Per aree a media affluenza o contingentate (es. ingresso docenti e genitori, direzione, uffici, sale docenti, ingresso di pochi studenti), i terminali di controllo accessi con tecnologia termografica sono il supporto ideale per rilevare la temperatura e l'eventuale presenza della mascherina. L’intelligenza artificiale incorporata dallo strumento identifica il punto di rilevazione, sia in presenza che in assenza di mascherina, mentre la telecamera, con ampio angolo di visione, garantisce una rapida rilevazione anche oltre i 2 metri. Risultato? Procedura semplificata, veloce e sicura, che ottimizza le tempistiche di accesso assicurando la conformità alla normativa privacy.

Scenario 3: controllo manuale (ingressi secondari)

Per gestire accessi secondari o per effettuare controlli a campione, Hikvision propone uno strumento pratico e veloce che garantisce le necessarie distanze di sicurezza. Rispetto ad un termometro infrarosso tradizionale, i termoscanner portatili Hikvision rilevano la temperatura molto più velocemente, ad una distanza superiore ad un metro e possono essere montati su cavalletto. Velocità e accuratezza di rilevazione ed una batteria al litio che ne garantisce la durata nel tempo, rendono questo strumento ideale per controlli manuali di ingressi secondari.

Per saperne di più, contattate il vostro Distributore Hikvision di fiducia: www.hikvision.com

 



Tutte le news