giovedì, 28 maggio 2020

News

Business & People

Farmacie: strutture aperte e ad alto rischio

24/01/2020

MILANO - Le farmacie sono attività commerciali che presentano una particolare connotazione: nascono come luogo di contatto tra farmacista e paziente. Il nesso di aiuto che ne consegue rappresenta l’origine di una struttura aperta e priva di barriere, dunque con un layout commerciale tra i più aggredibili in assoluto.

Essendo spazi commerciali aperti, le farmacie soffrono le vulnerabilità tipiche dei contesti senza barriere, il tutto in genere in assenza di adeguati controlli di security all’ingresso, come invece accade per le agenzie bancarie. Per la somma di queste ragioni sono tra le attività più esposte alla criminalità predatoria.

Analizzando i dati contenuti nel Rapporto 2019 di OSSIF (osservatorio ABI partecipato da Federfarma) sulla criminalità predatoria, presentato a Roma in occasione dell’appuntamento annuale Gli Stati Generali della Sicurezza 2019, si osserva come negli ultimi dieci anni, i reati di rapina contro le farmacie siano però diminuiti del 43%, passando dai 982 eventi del 2009 ai 588 del 2018. 

Nel suo articolo, Giovanni Villarosa - Senior Security Manager, CSO e DPO,Vice Presidente di SECURTEC, approfondisce il tema. Il link, per proseguire la lettura:

https://www.secsolution.com/articolo.asp?id=785

  



Tutte le news