lunedì, 27 gennaio 2020

News

Business & People

Antincendio: spesa o investimento?

20/12/2019

MILANO - Vorrei condividere un’esperienza personale per offrire uno spunto di riflessione su come gli uomini d’impresa (virtuosi e meno virtuosi) percepiscano e considerino il capitale speso a budget per gli impianti antincendio. Sebbene sia evidente che si tratti di spesa necessaria e indiscutibile, ciò tuttavia non basta a motivare l’imprenditore, che ragiona sulla base di investimenti e profitti.

La differenza sostanziale tra le parole spesa e investimento, che esprimono concetti semantici ben distinti, nell’ambito della protezione e sicurezza si perde purtroppo facilmente. Anche se è evidente che non possano esistere protezione e sicurezza a basso costo, se non abbassando il livello della sicurezza stessa.

Se l’impresa considera installazione e manutenzione degli impianti antincendio una spesa, tenderà a voler risparmiare cercando il prezzo più basso; se invece lo considera un investimento tarderà a verificarne i profitti (che ovviamente sarebbe meglio non dover mai verificare...), cambiando così nel tempo la percezione di tali investimenti in  meri costi aziendali.

In tutti e due i casi alla fine l’imprenditore vivrà i costi per la protezione antincendio come capitale passivo, improduttivo, che lo riporterà a cercare i prezzi più bassi e a convogliare parte del budget di spesa su attività più produttive. Come ribattere?

Queste considerazioni, di grande interesse, di Massimiliano Paternoster - Titolare di Sfera Antincendi e Sicurezza, Vicepresidente RIFS, possono fare luce su aspetti attuali e importanti.

Per proseguire la lettura del suo articolo: 

https://www.secsolution.com/articolo.asp?id=779

   

 



Tutte le news