giovedì, 25 aprile 2019

News

Business & People

La sicurezza degli accessi alle strutture di polizia

25/03/2019

MILANO - Spesso chi si accinge a progettare un edificio che dovrà ospitare un organo di polizia (dello Stato o locale)  non si pone con la dovuta accortezza il problema della sicurezza, con particolare riferimento agli accessi degli edifici che non vengono presidiati permanentemente (24 ore su 24, 365 giorni all’anno).

Vi sono in tal senso alcuni elementi chiave che devono essere tenuti in considerazione. Innanzitutto la dislocazione dell’edificio; in questo senso si deve prestare attenzione a:

Contesto specifico nel quale l’edificio e le pertinenze dello stesso si vanno ad inserire;

Efficace area di standoff, nella quale deve essere installata una barriera di controllo ad una distanza conveniente per evitare attacchi condotti con mezzi mobili;

Punto di accesso all’edificio e alle aree di parcheggio interne (a debita distanza rispetto all’edificio stesso);

Coerente “incapsulamento” dell’edificio rispetto alla rete degli impianti tecnologici, con particolare riferimento a quelli che garantiscono la sicurezza e le comunicazioni;

Creazione di percorsi di accesso esterno controllati e differenziati.

Nell'articolo di Sergio Bedessi - Presidente CEDUS - Centro Documentazione Sicurezza Urbana e Polizia Locale, si può approfondire il tema:

https://www.secsolution.com/articolo.asp?id=689

       



pagina precedente