giovedì, 25 aprile 2019

News

Eventi

Cloud e Sicurezza, a Biella la prossima tappa del Roadshow di CSI Piemonte

19/03/2019

MILANO - Dopo la prima tappa, accolta dalla Camera di Commercio di Cuneo, il 7 marzo scorso, prosegue il roadshow “Territori del futuro. Cloud e sicurezza, la trasformazione digitale parte da qui”.

L’evento è organizzato da CSI Piemonte, Regione Piemonte e Fondazione Torino Wireless per condividere esigenze, esperienze e buone pratiche con amministratori pubblici e imprese, e per fare il punto sulle opportunità disponibili e confrontarsi sulle strategie future nel settore ICT.

Aperto dall’Assessore regionale all’Innovazione Giuseppina De Santis, del Direttore Generale del CSI Pietro Pacini e del Vice Presidente Esecutivo di Torino Wireless Mario Manzo, l’incontro ha visto la partecipazione fra gli altri di Marco Bussone (Presidente UNCEM), di Michele Pianetta (Vice Presidente ANCI Piemonte), di Giandomenico Genta (Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo), di Pier Angelo Mariani (Comune di Cuneo), di Alessandro Risso (Provincia di Cuneo) e Luca Brusutti (Infocamere).

Al centro dei lavori l’offerta di servizi pubblici al cittadino, che oggi è sempre più digitale e per questo si espone inevitabilmente ai rischi legati alla vulnerabilità dei sistemi e al fenomeno della criminalità cyber (ogni giorno il CSI Piemonte protegge la pubblica amministrazione piemontese da circa 150 mila attacchi informatici).

La necessità di analizzare questi rischi e mettere in sicurezza dati, servizi e informazioni assume quindi un ruolo più che mai cruciale per la Pubblica Amministrazione. Ma qual è il livello di consapevolezza degli Enti e delle Aziende del territorio su questo tema? Quali sono le strategie messe in atto per prevenire gli attacchi informatici e proteggere i dati in un mercato in continua evoluzione?

A queste domande l'evento ha saputo dare molte risposte, anche in termini concreti. “Noi possiamo aiutare il territorio e tutte le sue amministrazioni a far fronte a questi pericoli”, ha spiegato Pietro Pacini. “Il CSI può infatti mettere a disposizione l’esperienza del proprio Security Operation Center, un centro specializzato in sicurezza informatica in grado di fornire attività di formazione, supporto progettuale e organizzativo e di erogare servizi di sicurezza specifici. Con l’obiettivo di fare “rete” sul territorio per diffondere e applicare i principi della sicurezza informatica”

Prossima tappa dell'evento itinerante a Biella, il 28 marzo prossimo.

 

    


maggiori informazioni su:
www.csipiemonte.it/



pagina precedente