sabato, 19 ottobre 2019

News

Normative

INL, videosorveglianza, procedura non necessaria per cambio di titolarità

07/03/2019

MILANO - Con la Lettera circolare n. 1881 del 25 febbraio 2019, l’INL ha fornito utili indicazioni operative in merito alla gestione dei provvedimenti autorizzativi riguardanti l’installazione di impianti audiovisivi o di altri strumenti dai quali derivi anche la possibilità di controllo a distanza dell’attività dei lavoratori (art 4 della legge n. 300/1970 (Statuto dei Lavoratori).

E' stato precisato che, in caso di cambio di titolarità dell’impresa, per effetto - ad esempio - di fusioni, cessioni, incorporazioni, affitto d’azienda o di ramo d’azienda, l’azienda subentrante non ha l’obbligo di ripetere la procedura di accordo (con le rappresentanze sindacali) o l’autorizzazione (presso l’ITL) per l’installazione dei predetti impianti.

Queste le indicazioni fornite dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro:

“…il mero “subentro” di un’impresa in locali già dotati degli impianti/strumenti … non integra di per sé profili di illegittimità qualora gli impianti/strumenti stessi siano stati installati osservando le procedure (accordo collettivo o autorizzazione) previste dall’art. 4 della L. n. 300/1970 e non siano intervenuti mutamenti:

dei presupposti legittimanti (esigenze organizzative e produttive, per la sicurezza del lavoro e per la tutela del patrimonio aziendale);

delle modalità di funzionamento.

Anche al fine di consentire un efficace svolgimento di eventuali iniziative ispettive, si ritiene pertanto opportuno che, nei casi in esame, il titolare subentrante:

Comunichi all’Ufficio [ITL] che l’ha rilasciato gli estremi del provvedimento di autorizzazione alla installazione degli impianti di vdeosorveglianza;

Renda dichiarazione con la quale attesti che, con il cambio di titolarità, non sono mutati né i presupposti legittimanti il suo rilascio, né le modalità di uso dell’impianto audiovisivo o dello strumento autorizzato.

Laddove peraltro non ricorra l’evidenziata condizione di invarianza dei richiamati presupposti, sarà necessario avviare nuovamente le procedure ex art. 4 L. n. 300/1970, fermo restando che sono in ogni caso assolutamente vietate eventuali modalità di uso diverse da quelle già autorizzate.”

   

      


maggiori informazioni su:
https://www.ispettorato.gov.it/



Tutte le news

Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2019

Privacy Channel

Ethos Academy
Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza

  • Bologna
    21-22 febbraio 2020

Workshop di approfondimento

Bettini, Videosorveglianza Urbana

  • San Leo (RN)
    mercoledì 23 ottobre

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative