mercoled√¨, 20 marzo 2019

News

Business & People

Johnson Controls per la sicurezza della National Gallery di Londa

18/02/2019

MILANO - Johnson Controls è stata scelta nuovamente dalla National Gallery di Londra, di cui è partner di fiducia dal 1999, per i servizi di gestione e manutenzione dei sistemi di sicurezza e antincendio implementati all’interno delle sue sale.

Il celebre museo ospita una delle più grandi collezioni di dipinti europei al mondo e uno dei suoi intenti principali è quello di preservare i quadri della Collezione per le generazioni future. Per garantirne la sicurezza e allo stesso tempo per renderla accessibile al grande pubblico, era necessaria una strategia che prevedesse l’implementazione di una rete completa di telecamere di videosorveglianza, un complesso sistema di controllo degli accessi e uno di gestione degli incendi. Il tutto 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana. 

A questo aspetto si aggiunge anche la necessità di servizi rapidi e manutenzione regolare, che permettano ai sistemi di sicurezza e antincendio di entrare in funzione quando necessario, riducendo al minimo l’incidenza e la durata dei downtime, mantenendo elevati livelli di prestazioni e prolungando il ciclo di vita degli apparati.

Un sistema di sicurezza all'avanguardia

“I sistemi di sicurezza implementati presso la National Gallery integrano prodotti di vendor differenti”, spiega Richard Swain Sales Director di Johnson Controls. “Grazie alla competenza e all’esperienza in materia dei nostri tecnici, Johnson Controls non solo è in grado di fornire pieno supporto e assistenza ai sistemi installati direttamente da noi, ma anche a quelli forniti e messi in funzione da altre aziende”.

Johnson Controls ha inoltre previsto la presenza on-site di un proprio tecnico dedicato cinque giorni alla settimana e disponibile su chiamata nel weekend. Considerato a tutti gli effetti parte del team di sicurezza della National Gallery, è fondamentale per la fornitura costante dei servizi di sicurezza.

“In media sono solo 15-20 le segnalazioni di guasti al mese, un risultato di cui siamo orgogliosi, considerato l’elevato numero di dispositivi da manutenere”, commenta Steve Inman, Engineering Works Manager presso la National Gallery. “L’elevato livello di dettaglio con cui viene pianificata la manutenzione scongiura il rischio di guasti imprevisti, assicurando un ambiente molto sicuro per la Collezione ma anche per visitatori e personale."    


maggiori informazioni su:
www.johnsoncontrols.com



pagina precedente