venerdì, 30 settembre 2022

Interviste

EIZO, l’eccellenza che fa crescere

Intervista a Stefano Rossi, Account & Technical Manager EIZO

26/04/2022

Destinate a un mercato professionale e per certi versi di nicchia, dove sono richiesti standard elevati, le soluzioni EIZO trovano applicazione in sistemi di videosorveglianza, con un utilizzo continuato, anche in contesti di particolare criticità e attenzione. Puntare all’eccellenza dei propri prodotti, investendo su qualità dell’immagine, affidabilità e sui più elevati standard di sicurezza, è stato un fattore decisivo per crescere nel mercato della videosorveglianza.  “Nonostante siamo molto giovani in questo segmento – osserva Stefano Rossi, Account & Technical Manager EIZO – abbiamo registrato un’alta percentuale di crescita: ben il 240% in termini di pezzi venduti dal 2017.”

Nell’intervista che segue, riflessioni sulle tendenze tecnologiche e sull’andamento del mercato della videosorveglianza, in questo lungo periodo di pandemia e conflitti, e su temi focali come quello della sostenibilità. E qualche anticipazione sulle prossime iniziative di EIZO.


Come è cambiato in questi ultimi difficili mesi il mercato dei monitor per la videosorveglianza? Sotto il profilo tecnologico ravvisa qualche tendenza emergente?


La videosorveglianza è senza ombra di dubbio un settore in forte sviluppo e per poter comprenderne i cambiamenti è necessario visualizzarne le parti che lo compongono, ossia: investimenti aziendali, tendenze del presente e del futuro a medio/lungo termine, sicurezza e protezione informatica (il GDPR per es.), brand e concorrenti. Viviamo un’epoca le cui dinamiche e meccanismi sono in costante evoluzione, quindi se da un lato l’economia ne rallenta la domanda, i tempi ne accelerano lo sviluppo.

 

Come sintetizzerebbe i plus dei prodotti EIZO?


EIZO produce e sviluppa autonomamente tutti i moduli d’assemblaggio per i suoi prodotti, senza essere legato ad alcun fornitore e permettendo al reparto R&D (ricerca e sviluppo) di scegliere il meglio offerto dal mercato. Già nel 1993 EIZO ha richiesto e ottenuto la certificazione ISO 9002 che attesta l’elevato livello qualitativo raggiunto.

Le superiori caratteristiche tecniche e la ricerca del dettaglio, frutto di numerosi e rigorosi controlli in tutte le fasi produttive, hanno portato EIZO a realizzare prodotti di affidabilità eccezionale. Tutto ciò si rispecchia nella garanzia di 5 anni e nella sicurezza dell’investimento. I monitor EIZO rispettano le normative di sicurezza del livello più elevato: CE, FCC e l’omologazione UL e CCC.


Come siete posizionati attualmente nel comparto della sicurezza, in Italia? 


Il portfolio EIZO propone una vasta gamma di soluzioni per ogni esigenza: dai monitor IP decoder con decodifica hardware integrata, alle installazioni flessibili con box decoder IP, ai monitor digitali e analogici muniti di funzioni di ottimizzazione delle immagini. Con la loro eccezionale qualità visiva, flessibilità e affidabilità, le soluzioni EIZO si prestano perfettamente all'uso in sistemi di videosorveglianza (VSS/CCTV), con un utilizzo continuato 24/7.

Le soluzioni sviluppate da EIZO, per quanto complete, sono destinate a un mercato che possiamo definire di nicchia e per questo sono forse ancora poco note in quello consumer.  Il settore della sicurezza è sicuramente un ambito circoscritto che richiede standard elevati ed EIZO si è dimostrato all’altezza di questo compito perché da sempre ha puntato sull’eccellenza dei propri prodotti.

Nonostante siamo molto giovani in questo segmento, abbiamo registrato un’alta percentuale di crescita: ben il 240% in termini di pezzi venduti dal 2017.

 

Quali sono le applicazioni di sicurezza dove la qualità e l’alta affidabilità delle vostre soluzioni hanno più opportunità di esprimersi? Qualche case history da citare?


Le nostre soluzioni IP-Decoding sono volte alla gestione di video-wall e control room garantendo affidabilità, semplicità di messa in opera e utilizzo senza necessità di manutenzioni periodiche o straordinarie.

Una storia di successo alla quale teniamo particolarmente è quella relativa ad un’installazione in uno degli edifici governativi più importanti in Italia. Sostanzialmente dovevamo risolvere un aspetto tecnico che rendeva complicata la gestione delle immagini attive, inerente all’ingresso di persone, che giungeva in ritardo a monitor: un comune problema di latenza. La soluzione proposta da EIZO è stata quella di sostituire le singole workstation con il DuraVision DX0211-IP, IP decoding Box che permette il collegamento di due monitor in uscita senza ausilio di un PC, nessun particolare software o altri dispositivi hardware, semplificando un’installazione resa ancora più semplice grazie al plug-in del VMS Genetec che ha permesso la configurazione e la gestione direttamente dalla console GENETEC. Inoltre, l’adattatore VESA, in opzione, il box è celato dietro uno dei monitor liberando così spazio sui desk di accettazione che non devono più ospitare mouse e tastiere e quant’altro.

 

La sostenibilità è un aspetto centrale nella vostra visione aziendale. Come si concretizza?


EIZO da tempo ha adottato una politica aziendale volta alla sostenibilità; oltre ad aderire alle più recenti versioni dei vari standard relativi, la plastica delle case delle nostre soluzioni è riciclata per più del 50%, lo stesso dicasi per gli imballi. Infine, quasi tutti i nostri monitor sono equipaggiati di tecnologie Eco Friendly.

Come siete organizzati per affrontare le crescenti difficoltà legate a ritardi e rincari di materiali ed energia? Quali sono le aspettative per l’anno in corso?

Grazie alla programmazione della casa madre non abbiamo dovuto gestire grossi ritardi di consegne; solo nelle ultime settimane abbiamo rilevato dei ritardi su qualche modello. Purtroppo, i rincari di materiali, energia e spese di trasporto si fanno sentire e saremo costretti a ritoccare, seppur di poco, i nostri listini.

 

Nuovi prodotti, attività o altre iniziative in cantiere?


Stiamo allargando il portfolio delle nostre soluzioni aggiungendo delle camere ad alta sensibilità e dei sistemi di miglioramento dell’immagine per la sorveglianza di aree particolarmente critiche dove è richiesta una lettura corretta delle immagini, anche in condizioni di luce e meteo particolarmente estreme.

Il nuovo arrivato è il DuraVision EVS1VX, un sistema di ottimizzazione delle immagini che analizza ed elabora le riprese video in tempo reale attraverso diverse e numerose regolazioni al fine di migliorare la gestione, protezione, il monitoraggio e l’analisi delle infrastrutture e degli impianti industriali.

https://www.eizo.it

 

 

 

 

 

 



Tutte le interviste