sabato, 19 settembre 2020

Interviste

Ksenia, l’italiana che conquista i mercati esteri di security e domotica

Intervista a Raffaele Di Crosta, Presidente e Amministratore Delegato di Ksenia Security

23/12/2019

L’obiettivo è continuare a crescere su tutti i principali mercati internazionali. Le premesse di certo non mancano, come dimostra l’apprezzamento di installatori e distributori riscontrato nel corso della fiera SICUREZZA, dove Ksenia Security ha presentato i suoi nuovi prodotti e soluzioni dall'elevato contenuto tecnologico. 

 Il Presidente e Amministratore Delegato, Raffaele Di Crosta, parla a secsolution.com del prossimo futuro dell'azienda e dello sviluppo dell’IoT nell’ambito della sicurezza e della domotica.

Siamo a fine anno, tempo di bilanci e nuovi propositi. Siete soddisfatti dei risultati ottenuti nel 2019?

Sebbene manchino ormai pochi giorni alla chiusura dell’attività, possiamo ritenerci soddisfatti di un risultato sicuramente in crescita rispetto al 2018. Al di là dei meri numeri, l’esordio estremamente positivo riscontrato alla presentazione dei nuovi prodotti in occasione della fiera ‘SICUREZZA’ di Milano, unitamente al sincero entusiasmo di cui siamo stati circondati da parte sia di distributori sia di installatori, consolidati e nuovi, sono per Ksenia il migliore segnale per continuare, con grande umiltà e sempre con grande lavoro, ad espanderci con soluzioni sempre più innovative e diverse.

E per il nuovo anno, quali obiettivi vi siete prefissati?

Anche per il 2020 continueremo a crescere e lo faremo in maniera ancora più importante su tutti i principali mercati internazionali. Naturalmente perché tutto questo sia veramente possibile, nel corso dell’anno che volge al termine abbiamo investito in modo consistente e strutturato su quegli aspetti che, in linea con il nostro Piano Triennale, riteniamo strategici per esprimere al meglio il nostro potenziale nel prossimo futuro.

In tema di nuove tecnologie, come valuta l’andamento del mercato dell'IoT in relazione al comparto sicurezza e perché?

Il mercato italiano dell’IoT è in costante e rapida crescita. Insieme a tutto il mio team di Ricerca & Sviluppo, siamo orgogliosi di aver creduto già diversi anni orsono nello sviluppo dell’IoT, trasformando questa Digital Revolution in prodotti e servizi sia per il cliente finale sia per i professionisti del nostro settore. La nostra strategia di sviluppo e posizionamento sul mercato si basa principalmente sull’innovazione tecnologica che, nella società odierna, riveste un ruolo sempre più importante.

Quali applicazioni sono preferite dal mercato e perché, a vostro avviso?

La parola chiave è “domotica”. Noi siamo costantemente impegnati nella ricerca di soluzioni a 360° per migliorare la qualità della vita e la sicurezza, per semplificare la progettazione, l’installazione, la manutenzione e l’utilizzo della tecnologia e, infine, per ridurre i costi di gestione. Con la diffusione dei dispositivi intelligenti, in grado di comunicare tra loro, si è finalmente data la spinta definitiva affinché la Smart Home sia alla portata di tutti.

Inoltre, grazie a reti di comunicazione sempre più veloci e potenti infrastrutture cloud, i dispositivi connessi possono essere rapidamente configurati e facilmente accessibili da remoto, anche in assenza di connessione in ADSL o fibra, sfruttando le reti mobili.

Cosa potrebbe dare impulso al mercato, in termini sia tecnologici, sia normativi/istituzionali/di standard?

Una migliore e più convinta promozione e proposizione da parte della filiera di distribuzione/installazione verso il cliente finale, che spesso non conosce e non viene messo opportunamente a conoscenza delle funzionalità domotiche che può avere una centrale rispetto ad un’altra. L’utente finale è spesso erroneamente convinto che avere una casa domotica dotata di una comodità senza precedenti abbia un costo proibitivo, mentre invece una piattaforma IoT come lares 4.0’ gli permetterebbe traguardi impensabili, sia per la Home Security sia per la Smart Home.

Tornando a Ksenia, quali novità avete in serbo per il 2020?

Saranno molte le novità anche per il prossimo anno, sia in termini di soluzioni innovative, come risposta alle diverse esigenze nascenti nel mercato IoT professionale, sia in termini di servizi e formazione agli Installatori. Stay tuned!

https://www.kseniasecurity.com/it

 

 

 



Tutte le interviste

Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2020

INTERACTIVE LIVE STREAMING
23-24-25 settembre 2020

Formazione privacy

  • Videosorveglianza e privacy: tecnologie, GDPR, videosorveglianza, cosa cambia?
    Validato da TÜV Italia
  • 10 domande sulla Privacy
    Validato da TÜV Italia

Formazione Norme CEI

  • Norma CEI 64-8: Criteri di prestazione dell'impianto elettrico
    Validato da TÜV Italia
  • Realizzi un impianto antintrusione secondo la norma?
    Validato da TÜV Italia
  • Norme CEI: Analisi e valutazione del rischio
    Validato da TÜV Italia

Formazione Antincendio

  • Il nuovo Codice di Prevenzione incendio

Formazione Responsabilità

  • Obblighi e responsabilità per gli operatori della videosorveglianza
    Validato da TÜV Italia

Formazione Commerciale

  • Vendere Sicurezza - Prima e dopo il Covid: come è cambiata la vendita

Formazione Manageriale

  • Welfare aziendale: come costruire un piano di successo

Videsorveglianza Urbana integrata

  • Per Operatori della Pubblica Amministrazione
    23 settembre, 9:00-12:30

Privacy Channel

Ethos Academy

  • Nuova data Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza
    Bologna, 29-30 Ottobre

Tecniche di vendita

Vitekna

  • Vendere sicurezza 2.0: dopo il Covid-19 come cambia la vendita
    Cercola (NA), 3-10-17 ottobre

Vigilo4You - Vigilanza Group

  • Vendere sicurezza oggi
    Brescia, data in definizione

Pillole formative

DST
Norme CEI sistemi videosorveglianza

  • Cologno Monzese (MI)
    data in definizione

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Coronavirus e comparto sicurezza