mercoledì, 28 febbraio 2024

Articoli

SICUREZZA 2023: successo nel segno dell’innovazione

01/02/2024

della Redazione

Transizione digitale e cybersecurity, customizzazione - sia funzionale sia estetica - efficientamento - finalizzato al risparmio energetico e al comfort dell’utente - sostenibilità, formazione professionale continua e valorizzazione del partenariato pubblico-privato: sono questi i temi al centro dell’ultima edizione di SICUREZZA, conclusasi a Fiera Milano lo scorso 17 novembre. L’entusiasmo di operatori e visitatori è stato rafforzato dall’alleanza strategica MIBA-Milan International Building Alliance, di cui SICUREZZA è parte, insieme a SMART BUILDING EXPO, MADE expo e GEE-Global Elevator Exhibition, e che ha saputo mettere in scena l’innovazione dell’edificio a 360 gradi. Il prossimo appuntamento con SICUREZZA è dal 19 al 21 novembre 2025, sempre nell’ambito di MIBA, che conferma il suo format, dopo il positivo esordio.

Sono i numeri la più chiara conferma che MIBA è stata una scommessa vincente: più di 80.000 operatori provenienti da 111 Paesi hanno incontrato i 1350 espositori; il tutto arricchito da una solida campagna di reclutamento di top buyers profilati e con alta capacità di spesa, identificati in collaborazione con Agenzia ICE. SICUREZZA 2023 ha messo in mostra le proposte più innovative per security & fire, valorizzandole anche, grazie a MIBA, all’interno di un panorama più ampio, che guarda all’evoluzione di edifici e città in direzione smart.

Digitalizzazione e alta tecnologia

Sono stati tre i principali trend dell’offerta: digitalizzazione e alta tecnologia, indispensabile per garantire a ciascun servizio qualità e integrazione; personalizzazione,per rispondere alle sempre più diverse esigenze di clienti e settori di applicazione, in termini di funzionalità, scalabilità e design; efficientamento dei consumi e delle operazioni, per incontrare le richieste degli utenti in riferimento a  risparmio energetico, economico, ma anche al comfort e all’accessibilità.  Tendenze profondamente legate l’una all’altra, in nome di un approccio integrato, che prevede una nuova concezione del gestire gli spazi - che si tratti di residenziale, infrastrutture, retail o industrie - a misura delle reali esigenze.

I segmenti

TVCC, antincendio, antintrusione, controllo accessi e sicurezza passiva, dunque, convergono sempre di più. Sono state diverse ed evolute le proposte presentate, capaci di sfruttare l’intelligenza artificiale, il deep learning e l’IoT per svolgere automaticamente e in breve tempo operazioni complesse di lettura e analisi dei dati. Protocolli universali; app e gestioni in cloud integrano e connettono servizi diversi, dove sistemi fire & safety sono sempre più integrati ai sistemi di security, garantendo agio, efficienza, ma anche manutenzione predittiva. La videosorveglianza oggi è un meccanismo intelligente avanzato e multiforme, gestito da remoto e spesso integrato con altri servizi di antintrusione e di home-automation, attraverso soluzioni customizzate per ogni ambiente, sia pubblico che privato. Anche i sistemi di controllo accessi, antintrusione e sicurezza passiva parlano di transizione digitale e soluzioni customizzate integrate, per la casa, i luoghi di lavoro, lo spazio pubblico. L’antincendio si inserisce in tale ecosistema, con soluzioni affidabili, personalizzate e digitali per un monitoraggio predittivo e totale su tutti gli aspetti del building, non solo in ambito residenziale ma anche di infrastrutture importanti. A SICUREZZA sono stati anche presentati dissuasori antiterrorismo temporanei certificati e adatti a mettere in protezione i grandi eventi, sistemi avanzati di drone-detection in grado di intervenire sulle traiettorie aree di droni sospetti, e i cani robot, droni da terra che trovano applicazione sia nei cantieri che in caso di terremoti e catastrofi naturali.

Rischio informatico, scenari sempre più sfidanti: le risposte della cyber security arena

La Cyber Security Arena, l’area formativa dedicata alla prevenzione del rischio informatico, nelle ultime edizioni di Fiera Sicurezza si è affermata come spazio di dialogo e confronto di alto profilo, ideato e curato da Business International, per promuovere un’adeguata cultura della sicurezza. L’assenza di una reale consapevolezza e conoscenza in tema di cyber security è del resto emersa come questione di prioritaria importanza per il 55% dei c-level intervistati, in un sondaggio condotto dalla stessa Business International, a settembre 2023. Durante i tre giorni di aggiornamento e confronto su cyber security, data protection e difesa del perimetro cibernetico, l’Arena ha ospitato i Cyber Security Talks, incontri di approfondimento con esperti di settore che hanno offerto il proprio punto di vista sulle principali tendenze della filiera, e i Cyber Security Tips, momenti intensivi di formazione, con suggerimenti e buone pratiche di immediata applicazione. Con il contributo di esperti di fama internazionale e le testimonianze delle imprese, i talk hanno acceso i riflettori su diversi temi tra cui “Integrazione, convergenza e resilienza nella sicurezza industriale”, “Integrazione tra sicurezza fisica e logica”, “Cyber Security Compliance” e “Cyber Crime e nuove frontiere della cyber security nazionale e internazionale”. Keynote speaker di quest’ultimo talk, che è svolto il 16 novembre, è stato Matteo Perego di Cremnago, Sottosegretario alla Difesa con delega alla Cybersecurity presso il Ministero della Difesa, intervenuto da remoto (in foto). Nel suo discorso il sottosegretario ha evidenziato, tra l’altro, la rilevanza geopolitica, a livello internazionale, assunta dalle sfide legate alla dimensione cyber e l’impatto che l’informatica quantistica avrà sugli sviluppi della sicurezza informatica, delineando nuovi e più sfidanti scenari.  



Tutti gli articoli