giovedì, 1 ottobre 2020

Prodotti e tecnologie

Focus Product

Apparati di comunicazione vocale touchless: a prova di Covid

14/07/2020

Durante il lockdown il reparto di ricerca e sviluppo ERMES ha continuato a lavorare a pieno ritmo, anche se in smart working, per mettere a punto soluzioni innovative e performanti da proporre ai clienti; era facilmente intuibile che la necessità di disporre di apparati in grado consentire il distanziamento sociale e di ridurre al minimo l’interazione tra le persone sarebbe stato uno dei temi predominanti della ripresa. In quest’ottica ERMES ha sviluppato una soluzione per l’attivazione della chiamata sui suoi apparati di comunicazione vocale che non richiede l’uso di tradizionali pulsantiere: è sufficiente avvicinare la mano a circa 10 cm dal frontale dell’apparato perché la chiamata sia immediatamente inoltrata.

Caratteristiche

A questa tecnica, interamente sviluppata e messa a punto dai nostri progettisti, abbiamo dato il nome di TAC (Toucless Activated Call); l’attivazione touchless delle chiamate, evitando il contatto fisico con l’apparato, riduce al minimo il rischio di contaminazione per l’utente successivo.

Questa funzione è già disponibile sull’interfono InterLAN-ET-1P della serie EASY, che trova utile applicazione negli ospedali installato in corrispondenza dei varchi di accesso ai reparti di degenza o ai laboratori ma, in generale, ogni volta che sia necessario regolare l’ingresso ad aree con accesso limitato. Questa funzione è presente anche sull’help point HelpLAN-D.1PT dove risulta particolarmente utile in quanto al vantaggio di tipo igienico unisce quello di facilitare l’attivazione della chiamata alle persone con ridotta capacità di movimento della mano e degli arti superiori.L’attenzione alle persone con disabilità è una delle caratteristiche più importanti di questi apparati e a questo fine, in occasione dell’introduzione dell’attivazione touchless della chiamata, sono state aggiunti sul frontale due nuovi led di segnalazione pensati per facilitare l’uso degli help point alle persone ipoudenti.

Funzionalità

L’accensione di una spia rossa contrassegnata da un’icona con scritta “Chiamata Inoltrata” segnala l’avvio del ciclo di chiamata, mentre una spia verde contrassegnata da un’icona con la scritta “Operatore in Ascolto” segnala che l’operatore della postazione centrale è pronto a raccogliere la richiesta dell’utente. Grazie a questo accorgimento le persone ipoudenti possono effettuare le loro richieste avendo la certezza che siano effettivamente recepite anche se non dovessero riuscire a sentire distintamente la voce dell’operatore; l’accensione di questi led è accompagnata dalla riproduzione in altoparlante di messaggi audio con le medesime indicazioni che forniscono il medesimo tipo di supporto alle persone ipovedenti.

Applicazioni

Sempre nell’ottica di rendere queste unità per chiamate di emergenza facilmente fruibili dalle persone con disabilità, sono stati adottati altri accorgimenti come un’estetica con colori ad alto contrasto, che ne facilita l’individuazione, e la possibilità di dotare gli apparati di un amplificatore per Loop Induttivo (sistema AFILS) che trasmette l’audio in modo che possa essere ricevuto dalle  persone che fanno uso di protesi acustiche atte a ricevere tali segnali.

Una delle applicazioni dove questo tipo di apparato trova la sua ottimale collocazione è l’installazione nei cosiddetti Spazi Calmi, le aree di rifugio per persone disabili che la normativa prevede siano realizzate lungo le vie di evacuazione verticali per garantire l’ordinato abbandono dei locali in caso di incendio.


maggiori informazioni su:
www.ermes-cctv.com



Altri Focus Product