mercoledì, 14 novembre 2018

Solutions Gallery

Solution

Lettura targhe all’ingresso di un camping

24/10/2018

Direttamente sul mare dei Lidi Ferraresi, circondato dalla natura del parco regionale Delta del Po, (Patrimonio dell’Umanità – UNESCO), il camping acquatico Spiaggia&Mare offre ai suoi ospiti strutture moderne con spiaggia privata, scivoli alti 10 metri per un divertimento assicurato, ristorante, market e soggiorno naturalistico. Il Camping Spiaggia&Mare è sviluppato su una superficie di 140.000 mq con una ricettività di oltre 2200 persone e 600 posti auto controllato, oggi, da un moderno sistema di controllo accessi veicoli basato sulla lettura targhe. Fino a qualche anno fa, il camping, per il controllo accessi delle auto, camper o moto, faceva uso di carte magnetiche e badge RFID. Questa soluzione portava con sé una serie di problematiche: a) alto investimento per l’acquisto di un’elevata quantità di badge; b) costante e costosa gestione dei badge dovuta a frequente smarrimento o smagnetizzazione dei badge magnetici; c) gestione della cauzione; d) possibilità di prestare il pass a persone (solitamente amici) non autorizzate; e) semplificazione dell’accesso a fornitori e personale di servizio; f) gestione delle situazioni di assoluta emergenza per l’ingresso automatizzato dei veicoli di pronto soccorso come Vigili del fuoco, Carabinieri e Ambulanze. In una struttura all’interno della quale è permesso l’ingresso e la sosta a più di 600 veicoli, l’uso dei Pass poneva in sostanza costanti problemi di costi di gestione e di organizzazione.

LA SOLUZIONE

La soluzione installata dalla ditta Campgest utilizza una telecamera OCR di lettura targhe Selea. A determinare la scelta del prodotto è stata l’assoluta precisione di lettura delle telecamere Selea. La Campgest aveva testato molti differenti prodotti di lettura targhe ma nessuno soddisfava i requisiti di precisione richiesti per una struttura ricettiva come il campeggio. Per i proprietari del Camping era fondamentale che il sistema funzionasse con assoluta precisione, considerando anche che di sera l’ingresso non è presidiato e il cliente deve avere la certezza di entrare nella struttura con la propria vettura, anche se la sua targa è sporca o deteriorata.

I BENEFICI

Il primo e rilevante vantaggio che il Camping ne ha ricavato è stata l’eliminazione dei problemi più sopra citati. A questo beneficio, si aggiungono: a) ottimizzazione dei tempi di check-in e del lavoro di front office (registrazione della targa al posto della masterizzazione del badge e gestione della relativa cauzione); b) aumento del livello di sicurezza all’interno del villaggio, c) risparmio del personale sui controlli; d) automazione della gestione della durata del soggiorno dei singoli clienti. E’ da sottolineare che i gestori dei camping sono sempre stati scettici sull’uso delle soluzioni di lettura targhe perché sono stati quasi tutti scottati dal funzionamento degli stessi. Ma grazie alla qualità di riconoscimento delle telecamere Selea, Campegest ha potuto avvantaggiarsi di un sistema ineccepibile che ha generato un proficuo passaparola, tanto da permetterle di mettere in campo la medesima soluzione in strutture di alto livello come il Camping Villaggio Rubicone, l’Holiday Village Florenz, il Camping Le Capanne, l’International Etruria, il Garda Village e l’immenso Camping 4 stelle Pappasole con 4 piscine, 10 campi gioco, quasi 2000 piazzole e alloggiamenti.    


maggiori informazioni su:
https://it.selea.com



pagina precedente

È un progetto
Ethos Media Group

Sezione dedicata alla valorizzazione delle soluzioni di sicurezza per mercati verticali

Obiettivi

La crescita e l'innovazione tecnologica, accelerata dalla tecnologia IP sta portando il comparto della sicurezza verso la crescita e la consapevolezza che il futuro sono le soluzioni e l'integrazione.

Per questo, quando una soluzione/applicazione è significativa e rappresenta un'eccellenza è giusto lasciarne traccia.

Solutions Gallery vuole quindi raccogliere le soluzioni/applicazioni più significative, create per i mercati verticali, i case history, le idee, che hanno portato alla scelta installativa.

Si parte dallo stato dell'arte e la sfida tecnologica per identificare quale siano le esigenze del committente.
Si passa alla tecnologia messa in campo, quindi viene descritta la soluzione adottata, per poi passare al vantaggio per la committenza.
Il tutto raccontato in modo semplice e pratico, descrivendo la location, la tipologia dell'installazione, i tratti salienti del sistema, le funzionalità principali, il tutto esprimendo le potenzialità dell'applicazione e il vantaggio che ne deriva.