venerdì, 14 dicembre 2018

News

Tecnologie

H.265+: più qualità, più spazio

05/10/2018

MILANO - Nel realizzare un impianto di videosorveglianza efficiente e sicuro bisognerebbe tenere ben presente il fattore di codifica video. Un buon impianto, infatti, si misura non solo nella disposizione delle telecamere, nel cablaggio e nella scelta delle tecnologie: un fattore importante è proprio quello legato alla compressione video. E il motivo è semplice: il risultato di ciascun impianto è la produzione di video finalizzati alla sicurezza. Se questo risultato è di pessima qualità o troppo pesante in termini di spazio di archiviazione, il lavoro dell’impianto risulta compromesso.

Tra gli standard di compressione video attualmente adottati, l’H.265+ rappresenta una novità ad alto impatto tecnologico. Il passaggio dall’H.264 all’H.265/HEVC (High Efficiency Video Coding) aveva già portato un grado di innovazione non indifferente: lo spazio di archiviazione poteva infatti essere ridotto fino al 50%. Ora, con la versione migliorata del codec H.265 chiamata H.265+, questo spazio si riduce mediamente di un ulteriore 50-60%.

Giuliano Sessa - Purchasing Manager VulTech Security, approfondisce l'argomento nell'articolo al link che segue: https://www.secsolution.com/articolo.asp?id=637



pagina precedente