venerdì, 20 luglio 2018

News

Business & People

La Fondazione Enzo Hruby per la protezione del Medagliere del Museo Archeologico Nazionale di Parma

09/07/2018

MILANO - Nel maggio scorso ha aperto al pubblico il Medagliere del Museo Archeologico Nazionale di Parma, all’interno del Complesso Monumentale della Pilotta, sede di un’importante mostra, in corso fino al prossimo 15 luglio. La Fondazione Enzo Hruby ha contribuito al progetto, sostenendo la protezione del Medagliere, che custodisce una delle più importanti collezioni numismatiche del nord Italia.

In occasione della ristrutturazione e apertura al pubblico del Medagliere, la Fondazione Hruby è infatti intervenuta attraverso un avanzato sistema antintrusione, di videosorveglianza e controllo accessi realizzato dalla società Umbra Control di Perugia, azienda Amica della Fondazione.

Dispositivi antintrusione di ultima generazione connessi a una potente centrale gestita da tastiera touchscreen garantiscono sicurezza e un’adeguata protezione perimetrale e volumetrica. Al fine di assicurare una protezione costante alle opere di maggior pregio, attiva anche durante l’apertura al pubblico, sono stati installati diversi rivelatori accelerometrici.

Di dimensioni estremamente ridotte, i dispositivi attivano un allarme che scatta a ogni rimozione o spostamento dell’oggetto, rivelandosi particolarmente quindi ideali per la protezione in ambito museale, essendo adattabili a tutte le opere da proteggere - siano esse sculture, dipinti, ceramiche, vetri o reperti archeologici - e utilizzabili attraverso una semplice e veloce installazione, che non richiede alcuna predisposizione fissa.

I sistemi antintrusione e di controllo accessi sono stati integrati con un avanzato sistema di videosorveglianza che permette di controllare i flussi dei visitatori ed è in grado di offrire, in caso di necessità, un valido supporto alle Forze dell’Ordine. Per non compromettere l’estetica degli ambienti sono state scelte telecamere di ridotte dimensioni, di tipo minidome da 2 Megapixel e connesse in rete. Tutte le immagini riprese sono registrate in modalità digitale ad alta definizione.

 

 


maggiori informazioni su:
www.fondazionehruby.org



pagina precedente