mercoledì, 14 novembre 2018

News

Business & People

Reggio Calabria, investimento di 15 milioni di euro per la videosorveglianza nelle aree industriali

31/07/2018

MILANO - Ordine e Sicurezza Pubblica con la partecipazione di tutti i Prefetti della regione. E' stato questo l'intento dell’incontro che ha preso in esame un importante progetto relativo a un sistema di videosorveglianza nelle aree industriali delle 5 province calabresi considerate strategiche per lo sviluppo economico della regione. Un investimento di circa 15 milioni di euro è previsto per l’installazione di apparati di sicurezza e vigilanza nelle aree industriali della Calabria.

Si tratta di un sistema di videosorveglianza che opererà nelle zone industriali delle cinque province calabresi considerate strategiche per lo sviluppo economico, finanziato con i fondi europei del Pon legalità 2014-2020. Nella sede della Prefettura di Reggio Calabria ha avuto luogo, la settimana scorsa, una riunione del Comitato regionale per l’ordine e la sicurezza pubblica con la partecipazione dei prefetti della regione per fare il punto sul progetto. Gli agglomerati individuati nel reggino sono quelli di Campo Calabro, Villa San Giovanni e Reggio Calabria, dove sono insediate 61 aziende, e l’area industriale comprendente Gioia Tauro, Rosarno e San Ferdinando, inserita nella Zes (Zona economica speciale), dove sono ubicate 66 aziende.

“E’ un momento importante per la sicurezza nella regione – ha detto il prefetto di Reggio Calabria, Michele Di Bari – con sistemi di videosorveglianza nelle aree industriali. Credo che sia una risposta importante che il ministero dell’Interno attraverso il Pon sta dando alla Calabria perchè i sistemi di videosorveglianza avanzati non possono che garantire una sicurezza maggiore soprattutto nei siti industriali”.

 



pagina precedente