martedì, 21 maggio 2019

News

Business & People

In Italia reati in calo, ma è sempre diffuso il senso di insicurezza

28/06/2018

MILANO - C'è una distanza tra l’oggettività dei fatti e la percezione comune. Il riferimento è alla situazione relativa alla sicurezza nel nostro paese. Anche se i reati in Italia in un anno sono diminuiti del 10,2% e gli omicidi sono quasi dimezzati negli ultimi dieci anni, i cittadini si sentono sempre meno sicuri, in particolare quelli che risiedono nelle aree metropolitane, dove una persona su due avverte un generale senso di insicurezza.

A dirlo è l’ultimo rapporto Censis sulla sicurezza, il primo sulla filiera della sicurezza in Italia, elaborato in collaborazione con Federsicurezza. Una prassi alquanto diffusa è desiderare o acquistare un’arma per potersi difendere: in 4,5 milioni di case vi è un'arma e in un anno le licenze per porto d’armi sono aumentate del 13,8%. Le più diffuse sono le licenze per il tiro a volo, quelle più facili da ottenere: sono quasi 585 mila, +21,1% in un anno. La crescita potrebbe proseguire: il 39% degli italiani, quasi uno su 4, è favorevole all’introduzione di criteri meno rigidi per il possesso di un’arma da fuoco per la difesa personale.

Il dato è in netto aumento rispetto al 26% rilevato nel 2015. Più favorevoli sono le persone meno istruite (il 51% tra chi ha al massimo la licenza media) e gli anziani (il 41% degli over 65 anni). Per sentirsi più sicuri, gli italiani ricorrono sempre più di frequente a sistemi antifurto: il 92,5% adotta qualche accorgimento: porta blindata, presente nelle case di oltre 33 milioni di persone, sistema di allarme (17 milioni), telecamera di videosorveglianza (10 milioni). A questi sistemi si destinano risorse economiche sempre più consistenti, anche grazie alle agevolazioni previste.

 

Il "bonus antifurto" è infatti previsto dalla Legge di Stabilità anche per l'anno in corso. Questo significa che fino alla fine del 2018 sarà possibile beneficiare di una detrazione fiscale pari al 50% per le spese affrontate per acquistare e installare un impianto di allarme o di videosorveglianza, il cui obiettivo sia quello di prevenire furti e intrusioni, sia che venga posto all'interno di un edificio, sia che esso venga posizionato negli spazi immediatamenti esterni di un'abitazione (terrazzo, giardino, atrio).

 



pagina precedente
Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2019

Videsorveglianza Urbana Integrata

Ethos Academy

  • Alba (CN), martedì 4 giugno
  • Caorle (VE), martedì 18 giugno

Videosorveglianza e Privacy

Milestone Italia

  • Cinisello Balsamo (MI)
    venerdì 24 maggio

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative