marted√¨, 18 settembre 2018

News

Tecnologie

IPercom di Urmet, il nuovo sistema videocitofonico integrato IP

03/05/2018

MILANO - La rapida diffusione di tecnologie IP, di internet e connessioni wi-fi in un contesto di mercato, come quello attuale, in costante evoluzione, ha aperto nuove frontiere anche nel mondo della videocitofonia.

L’introduzione di soluzioni e funzionalità avanzate, legate in particolar modo all’uso di dispositivi mobile, permette, infatti, di rispondere in modo puntuale alla crescente richiesta, da parte di un nuovo profilo di utenza, di poter gestire, anche da remoto, l’integrazione dei vari impianti della propria abitazione.

Daniele Micheletti, Product Manager di Urmet, sottolinea questo concetto: “In tale scenario, risulta evidente come sia di cruciale importanza, per gli operatori del settore, essere costantemente aggiornati e, nell’ambito della videocitofonia, ciò si manifesta nell’utilizzo sempre più diffuso di sistemi IP di ultima generazione. Ad oggi sono ancora numerosi gli Installatori che per mancanza di know-how non ne sfruttano appieno le potenzialità, perdendo importanti opportunità di mercato. E’ proprio allo scopo di colmare questo gap e semplificare il loro lavoro che Urmet propone IPercom, un nuovo sistema videocitofonico integrato IP, ideale per ville o edifici multiutenza, che completa l’offerta dell’azienda costituita da 2Voice, IPervoice e CallMe.”

Semplice, flessibile, sicuro

 

Il punto di forza di IPercom risiede proprio nella sua grande facilità di installazione, che non necessita di alcuna competenza specifica. Semplicità, flessibilità e sicurezza sono quindi i tre pilastri su cui si basa l'impianto citofonico, una soluzione che permette di superare i limiti della videocitofonia tradizionale dando vita ad un vero e proprio impianto di domotica domestica. La soluzione si caratterizza anche per la rapidità di programmazione, che può essere eseguita direttamente dal dispositivo, tramite l’IPercom Configurator presente sui Monitor Max di Urmet e disponibile sia per Android che per Windows, oppure in laboratorio e poi esportata su Max attraverso una microSD card.

Affidabile, IPercom risulta inolre perfettamente compatibile con la gamma di posti interni ed esterni di Ipervoice, nello specifico, l’Home Monitor Max, dal design minimal ed elegante, con uno schermo a 7” completamente Touch Screen, rappresenta l’interfaccia ideale. Grazie al suo menù ad icone, permette di gestire tutte le funzionalità, quali controllo accessi, la videosorveglianza e l’antintrusione, in modo integrato con un tocco, direttamente dal display.

Con IPercom aumentano le prestazioni: possono essere collegati fino a 1000 dispositivi IP, la comunicazione audio/video, fuori e dentro casa, è sempre efficiente e perfomante in virtù della possibilità di interagire con gli altri utenti del complesso e con la portineria che diventa, così, un vero e proprio centro di controllo. Inoltre, il nuovo IPercom, permette di usufruire di funzionalità avanzate come il rinvio di chiamata su Smartphone e Tablet, pur in assenza di un server, a garanzia della massima soddisfazione degli utenti che possono rispondere al videocitofono, da lavoro come da casa.

La sicurezza dell’intero sistema videocitofonico è garantita da un doppio livello di protezione che permette di configurare profili differenziati (amministratore/installatore) in modo da limitare l’accesso a quest’ultimo, una volta terminati i lavori.

 

 

 

 

 


maggiori informazioni su:
www.urmet.com



pagina precedente