martedì, 13 novembre 2018

News

Business & People

Allnet.Italia: soluzioni UC&C a supporto di un nuovo modello di business

03/04/2018

MILANO - In uno scenario economico in costante evoluzione, quale quello attuale, le imprese devono affrontare due esigenze contrapposte: rispondere in modo efficace e tempestivo alle istanze di cambiamento e innovazione provenienti dal mercato e al tempo stesso preservare la propria efficienza. Diventa quindi essenziale per le aziende investire in un modello organizzativo incentrato sulla flessibilità, che valorizzi l’autonomia del lavoro, degli spazi e degli strumenti, per accrescere la propria produttività e restare competitive.

“Dall’analisi dei dati raccolti, emerge come le aziende diventate “agili” abbiano avuto un incremento fino al 40% della produttività, oltre che un’ottimizzazione generale dei processi aziendali” - dichiara Emiliano Papadopoulos, CEO di Allnet.Italia. “Strettamente connesso, alla nascita di questo nuovo modello di business, è lo sviluppo di una nuova modalità di organizzazione del lavoro, anch’esso “agile”, in base al quale la collocazione fisica delle risorse diventa sempre meno rilevante e l’ufficio diviene importante per il network.”

La crescita dello smart working

I risultati presentati dall’Osservatorio del Politecnico di Milano, nel 2017, indicano che lo smart working in Italia è cresciuto del 14% rispetto al 2016 e del 60% rispetto al 2013. Il fenomeno  interessa soprattutto le grandi organizzazioni. I collaboratori che usano lo smart working trascorrono solo il 67% del loro tempo lavorativo in azienda con un impatto positivo sia in termini di incremento della produttività, sia di work-life balance e benessere organizzativo.

 

“In tale scenario, le tecnologie evolute di Unified Communication & Collaboration diventano un imperativo imprescindibile per permettere alle persone di svolgere il proprio lavoro in modalità “Agile” commenta Papadopoulos, che continua “Investire in tali sistemi può fare la differenza e accompagnare le aziende verso l’adozione delle soluzioni UC&C più congeniali alle loro specifiche necessità rappresenta oggi una delle sfide più importanti per il canale. Per questo motivo Allnet.Italia punta nello sviluppo di questa BU, sia cercando le soluzioni più innovative sul mercato, sia fornendo un supporto costante ai propri clienti.”

L'impegno costante è testimoniato anche dal conseguimento, da parte di Allnet.Italia, del premio “Miglior Distributore in ambito Unified Communication & Collaboration” al ChannelCity Awards 2017.

“Must have, in questo segmento di mercato, sta diventando il Cloud, intesa come piattaforma base su cui centralizzare ed implementare applicazioni UC&C in modo semplice, scalabile e accessibile ad un ampio numero di utenti, con processi di gestione meno gravosi, a costi inferiori (...)  I nostri vendor offrono soluzioni complete di UcaaS (Unified Communication as a Service) in Cloud, con servizi di messaggistica VoIP e videoconferenze, implementate e gestite direttamente da System Integrator e/o dall’installatore.”

"Un’altra importante evoluzione riguarda il consolidamento della moderna telefonia IP, rispetto a quella analogica, che ha portato alla diffusione di nuovi centralini IP, perfettamente interoperabili con diversi dispositivi, semplici da gestire e ricchi di funzionalità".

 

Papadopoulos conclude sottolineando che, oltre ad essere attenti ad assicurare ai clienti sempre il massimo in termini di ampiezza della gamma ed innovazione tecnologica, Allnet.Italia offre loro anche un importante servizio di formazione tecnica, di elevato livello, erogato attraverso l'Academy interna, 802.LAB.

 

 


maggiori informazioni su:
www.allnet-italia.it



pagina precedente