venerdì, 16 novembre 2018

News

Tecnologie

Videosorveglianza integrata con le telecamere IP4M di Urmet

20/12/2017

MILANO - Il Gruppo Urmet lancia la nuova linea di telecamere IP4M, un top di gamma che, per le sue caratteristiche tecniche e la qualità delle rese video, è particolarmente indicata per luoghi in cui è importante un sistema di videosorveglianza ad alta definizione, come aree pubbliche, retail, banche e luoghi d’arte.

Pietro Dentis, Product Manager di Urmet, sottolinea le prerogative più rilevanti: “La App e il software sono stati sviluppati in un’ottica di gestione integrata di impianti di videosorveglianza in sedi remote. La nostra soluzione, infatti, è particolarmente indicata per soddisfare le necessità di chi deve controllare contemporaneamente sedi multiple. Poniamo il caso di un’azienda che abbia una sede direzionale, centro logistico e diversi punti vendita, disponendo, inoltre, di impianti di videosorveglianza compositi perché installati in momenti diversi e rispondendo a diverse esigenze. Urmet permette al responsabile della sicurezza di visualizzare e gestire ciascun dispositivo da un unico software e un’unica App, indipendentemente dal tipo di tecnologia adottato dal sistema. Infine tale sistema, compatibile con tutte le gamme Urmet, non comporta costi di upgrade, è estremamente facile da integrare e installare e consente un retrofit completo”.

Le elevate prestazioni di questi dispositivi sono garantite dalle loro funzioni avanzate, che li rendono prodotti versatili, adatti a diversi sistemi d’impianto. Il Codec H.265, grazie a un nuovo standard di compressione video ad alta risoluzione (High Efficiency Video Coding), introduce un incremento di efficienza nella gestione degli streaming video riducendo il bit rate del 50% rispetto al codec H.264, per una trasmissione multi-stream sia su banda stretta sia larga.

La funzione V-Dect costituisce un ulteriore valore aggiunto: si tratta di un’analisi video che permette di delimitare il monitoraggio ad alcune aree specifiche, verificare il transito di soggetti da un punto all’altro o la loro permanenza, impostando allarmi automatici in caso di attraversamento di una zona considerata “non consentita”.

L’opzione Corridor Mode restringe la visuale delle telecamere, focalizzandole su un’area più ristretta. Tra le specifiche tecniche da segnalare anche l’ottica motorizzata 2,8-12mm con autofocus, lo slot SD (per l’eventuale videoregistrazione locale) e la doppia alimentazione, tramite alimentatore esterno o PoE.

 

 


maggiori informazioni su:
www.urmet.com



pagina precedente