sabato, 13 aprile 2024

News

Business & People

Partnership Actalis - Alleantia: nasce il progetto “Trusted IoT”

23/10/2023

Actalis – prima Certification Authority europea per gli SSL, parte del gruppo Aruba, qualificata secondo il regolamento eIDAS per l'erogazione di servizi certificati e riconosciuta in tutto il mondo per l'emissione di certificati SSL server - ha stretto una partnership con Alleantia, realtà che vanta una esperienza internazionale nell’integrazione IoT plug&play di sistemi e processi industriali per il miglioramento della loro produttività, qualità e sicurezza.

Da parte delle due aziende italiane è stato annunciato il progetto Trusted IoT (T-IoT), la prima soluzione di livello enterprise di identificazione e certificazione a norma di legge dei dati nell’Industria IoT, conforme ai regolamenti nazionali e internazionali, che trasferisce alle informazioni generate dai sistemi industriali gli stessi livelli di sicurezza, non ripudiabilità e non alterabilità già in uso nello scambio di documenti rilevanti firmati digitalmente e con marca temporale. 

Il commento di Giorgio Girelli, General Manager di Actalis: “Siamo felici di poter ampliare la nostra offerta con servizi fiduciari dedicati all’industria IoT: l’ingresso in tale comparto, grazie all’integrazione con la piattaforma Alleantia, rappresenta per noi un passo fondamentale per dimostrare che i servizi fiduciari sono talmente flessibili da poter essere utilizzati anche in contesti complessi come quelli dell’industria 4.0. La soluzione Trusted IoT interviene nello scambio di dati fra apparati garantendo la certezza del riconoscimento reciproco dell’identità del mittente (data owner) e del destinatario (data user), certificando le date di creazione, trasmissione e ricezione (time stamp) ed assicurandone l’inalterabilità, l’inoppugnabilità e se necessario la conservazione digitale in cloud sicuro sfruttando elementi di sicurezza a valore legale pienamente conformi alla normativa europea.”

T-IoT permette ai costruttori di macchine e sistemi di produzione di rafforzare la conformità al Nuovo Regolamento Macchine (UE) 2023/1230 che, rispetto alla Direttiva Macchine 2006/42/CE, valuta gli impatti safety delle tecnologie abilitanti l’Industria 4.0, quali l’IoT, AI e robotica. I costruttori di macchinari dovranno, infatti, predisporre soluzioni, processi e pratiche in grado di difendere le macchine da loro realizzate da accessi non autorizzati mantenendo un elevato grado di sicurezza, tale da contrastare in modo efficace le minacce informatiche.

 

 


maggiori informazioni su:
www.actalis.it



Tutte le news