martedì, 16 aprile 2024

News

Normative

Sicurezza urbana: dalla Regione Toscana 1,3 milioni di euro per la videosorveglianza

28/08/2023

Con delibera della Giunta regionale della Toscana - la 749 del 3 luglio 2023 - è stato disposto lo stanziamento di risorse per il finanziamento dei progetti in materia di videosorveglianza inseriti nella graduatoria approvata con DD 22627 del 28 ottobre 2022 (avviso pubblico approvato con DD 13981 del 5 luglio 2022).

Il decreto 16501 del 24 luglio 2023 ha provveduto ad approvare l'elenco dei beneficiari del contributo e ad assumere l'impegno di spesa a loro favore per la realizzazione degli interventi. Si tratta di 69 progetti che prevedono l'installazione e l'ampliamento di sistemi di videosorveglianza ed il loro ammodernamento attraverso l'implementazione di funzionalità aggiuntive rispetto ai sistemi esistenti.

Si esaurisce così la graduatoria approvata con DD 22627 del 28 ottobre 2022; si sono finanziati in tutto 153 progetti per un totale di oltre 3.300.000,00 euro.

Su proposta dell’assessore alla sicurezza e ai rapporti con gli enti locali, Stefano Ciuoffo, la Giunta regionale ha approvato la graduatoria con cui vengono assegnate risorse pari a 1,3 milioni di euro a 69 Comuni di tutte (sono dieci) le province toscane. 

In questo modo – spiegano il presidente Eugenio Giani e l’assessore Stefano Ciuoffo – completiamo il finanziamento delle graduatoria ancora aperta. Dal 2022, sono complessivamente 153 i Comuni che hanno ricevuto un finanziamento destinato all’installazione degli impianti, per un totale erogato da parte della Regione di oltre 3,3 milioni di euro. E’ il nostro contributo per una Toscana più sicura. Intendiamo così garantire nei centri abitati maggiori controlli contro ogni atto criminoso. E’ bene però ricordare ancora una volta che si tratta di un provvedimento di per sé non risolutivo, che va accompagnato con iniziative di animazione e socialità nelle zone più fragili. Azioni, queste ultime, che gli amministratori locali conoscono bene e che in moltissimi casi vengono realizzate, affiancando alle dotazioni tecnologiche l’elemento indispensabile rappresentato dal presidio umano e dalle attività di socializzazione”.

I comuni interessati dai finanziamenti 

Tali contributi vanno da un minimo di 6.000 a un massimo di 40.000 euro. Questi ultimi sono destinati ai Comuni capoluogo: Massa Carrara, Arezzo e Lucca, che sono stati finanziati con questa tranche finale. Si tratta di 13 comuni della provincia di Firenze, di 10 comuni pisani, di 8 comuni grossetani e altrettanti pistoiesi, di 7 ciascuno per le province di Arezzo e Lucca, di 6 comuni senesi e altrettanti della provincia di Massa Carrara, di 3 comuni della provincia di Prato e di 1 per quella di Livorno.

Abbiamo iniziato – concludono il presidente Giani e l’assessore Ciuoffo – con un finanziamento di quasi 1 milione di euro concesso nell’ottobre del 2022 a 38 Comuni toscani. Abbiamo raddoppiato questo investimento nel febbraio di quest’anno concedendo a 46 Comuni una cifra uguale. Adesso completiamo il finanziamento esaurendo la graduatoria dei progetti presentati, concedendo 1,3 milioni a queste ultime 69 amministrazioni locali. Sono quindi 153 i Comuni toscani che potranno realizzare i loro progetti di videosorveglianza”.


maggiori informazioni su:
https://www.regione.toscana.it/emergenza-e-sicurezza



Tutte le news